ex dazio gn
Cronaca
TORINO NORD

L’ex Dazio abbandonato sogna un nuovo rilancio con To Dream

Dal progetto di corso Romania gli oneri per recuperare l’area in disuso

Dal Palatinum all’Infopoint, dieci lunghi anni di problemi e questioni mai risolte. Per l’area ex Dazio, al fondo dei corsi Vercelli e Giulio Cesare, il sogno della riqualificazione è sempre vivo ma i dubbi restano. Come ha sentenziato il sopralluogo congiunto di Comune di Torino e Circoscrizione 6Oggi il piazzale è un ritrovo di camion, Tir e bus provenienti dalla Romania. C’è la palazzina dei vigili, occupata dal 2013, e qua e là spiccano rifiuti e degradoL’ultima speranza – anche secondo l’assessore all’Urbanistica della Città, Paolo Mazzoleni -, è quella di affidarsi agli oneri di urbanizzazione del progetto To Dream (corso Romania, per intenderci).

«Una parte degli oneri – ha ribadito Mazzoleni ai presenti -, verranno spesi per interventi sulla viabilità e sulle infrastrutture. Ma ne rimangono altri, c’è materiale su cui lavorare». La stessa speranza del presidente della Circoscrizione 6, Valerio Lomanto. «Un utilizzo degli oneri di urbanizzazione sull’area ex Dazio e su Pietra alta è quello che tutti ci aspettiamo». Di contorno solo appelli, lamentele da parte dei residenti e dei consiglieri. E dubbi sulle tempistiche. «Che al momento non abbiamo» ha precisato Mazzoleni. L’ex comando dei vigili, al momento occupato da famiglie che hanno perso tutto, difficilmente verrà tirato giù. «Un nodo importante per Torino nord, ma ancora sotto utilizzato» hanno precisato la capogruppo del Pd in Comune, Nadia Conticelli, e la capogruppo del Pd della 6, Isabella Martelli. «Sono 20 anni che la gente sente promesse, ci auguriamo una svolta» ha aggiunto il capogruppo di Forza Italia della 6, Luciano Speranza.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo