estate ragazzi gn
Cronaca
L’EVENTO

L’estate ragazzi cancella il Tossic Park e allontana i pusher da parco Sempione

Il progetto organizzato dalla polizia con la collaborazione di Circoscrizione 6 e fondazione Aief

È stata necessaria una mattinata di festa per cancellare, almeno per qualche ora, l’emergenza spaccio che da mesi ha preso piede alle porte del Sempione. Merito del progetto messo in campo dalla Polizia di Stato che con cinofili, artificieri, pattuglie a cavallo – divise in appositi stand – ha occupato le zone franche del parco di via Cigna, per spiegare ai trecento bimbi dell’estate ragazzi qual è il ruolo di un poliziotto in servizio e qual è il contributo che viene dato ogni giorno al territorio. Duplice l’iniziativa: da un lato volta a riconsegnare un territorio degradato alle famiglie e dall’altro improntata a raccontare quello che è l’importante lavoro svolto dalle forze dell’ordine in quartieri più problematici come possono essere quelli periferici di Barriera di Milano e borgo Aurora.

LEZIONI PER I BIMBI
Dalle 9 alle 13 bambini e ragazzini di zona dai 6 ai 13 anni, coinvolti anche da don Stefano della Maria Regina della Pace, hanno appreso più di una lezione a tema coscienza civica. L’iniziativa “E-state in legalità” ha visto in campo piccole dimostrazioni con cani anti-droga, attività con i cavalli ma ha anche fornito una corretta guida sull’uso sicuro di droni, biciclette e monopattini, sempre più in voga soprattutto tra i giovanissimi. Presente all’appello il personale della polizia scientifica, con tanto di mezzi in dotazione usati per servizi di ordine pubblico e sicurezza. Spazio a video, materiale informativo, alle curiosità e domande dei piccoli partecipanti. Ed è bastata la presenza delle divise per congelare quel Tossic Park alle spalle del cantiere del passante ferroviario , diventato giorno dopo giorno sempre più minaccioso per il quartiere. Un mercato libero della droga, reso ancora più forte dalla presenza delle fabbriche abbandonate e da progetti ancora in corso di sviluppo. La cui riqualificazione tardiva continua ad aprire ferite sul territorio.

IL CONTRIBUTO
A rendere unica la mattinata anche il contributo messo in campo da Circoscrizione 6, associazione oratori “Noi” e Fondazione Aief, che ha scaldato i cuori dei presenti offrendo la merenda a tutti i 300 partecipanti. «Un momento di divertimento ma anche di approfondimento di alcune tematiche – ha precisato il presidente di Aief, Tommaso Varaldo -. Il Sempione è un polmone verde che ha problemi di legalità e siamo lieti di aver contribuito a questa pregevole iniziativa». «Ringrazio la Polizia di Stato per aver organizzato questa giornata di festa con i tanti bambini degli oratori e dei centri estivi del quartiere – ha concluso il presidente del centro civico, Valerio Lomanto -. È davvero importante riappropriarsi di spazi troppo spesso lasciati in balia di spaccio e degrado».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo