Rebaudengo
News
CIRCOSCRIZIONE 6. Viaggio nel quartiere Rebaudengo

L’eredità dell’ex dazio e il villaggio della Snia alle porte della città

L’ex stazione dei vigili urbani abbandonata e occupata. Con AxTo riqualificati i campetti sportivi della borgata

Dalla rinomata piazza Rebaudengo all’ingresso della Torino-Milano, dove si trova la rotonda “della Sfinge”, c’è un mondo tutto da scoprire. Quel quartiere Rebaudengo che confina con Pietra Alta, Borgo Vittoria e Barriera di Milano.

Polo di maggior aggregazione sociale è l’oratorio salesiano di corso Vercelli, costruito tra il 1929 ed il 1934 su progetto dell’architetto salesiano Giulio Valotti e finanziato in gran parte dal Conte Eugenio Rebaudengo. Nel lato ovest della piazza si trova il quartiere Ina-Casa, costruito nell’anno 1950, composto da 13 fabbricati uguali, disposti a pettine, con aree verdi comuni, importante intervento di edilizia popolare pubblica degli anni cinquanta nell’area del quartiere.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo