bike
News
IL REPORTAGE

L’eredità del servizio ToBike. Bici abbandonate e smontate

In mezzo a parchi e giardini, eco dove sono finiti gli “introvabili” mezzi

Tante stazioni (quasi duecento quelle presenti in città) ma poche biciclette. Se il servizio del ToBike non sta passando un buon momento la colpa è anche di ne usufruisce. In auge da dieci anni, il bike sharing ha cominciato a zoppicare quando le bici hanno smesso di essere usate soltanto come mezzo per spostarsi da una parte all’altra della città. La controprova è in parchi, strade e giardini della nostra città. Girando a piedi si nota e si trova di tutto. E la colpa in questo caso, più che del Comune, è sicuramente da attribuire agli incivili.

I vandalismi
In particolare nelle aree verdi della periferia è possibile trovare molte bici gialle lasciate al loro destino. Senza ruote, senza sellino, mezze rotte. Abbandonate vicino alle panchine e ormai ridotte a delle vere e proprie carcasse senza futuro. Non è un caso che la ditta che si occupa del servizio ne abbia recentemente rimosse circa cinquecento.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo