Alvaro Morata ieri mattina al J Medical per sostenere le visite mediche di rito
Sport
IL PERSONAGGIO

L’emozione di Morata di ritorno alla Juventus. Dybala: «Bello riaverti»

Ieri visite mediche di rito per l’attaccante

Sotto la mascherina si può immaginare il sorriso. Ma i suoi occhi, liberi da protezioni, parlano chiaro. Quelli di Alvaro Morata al suo arrivo lunedì in tarda serata a Caselle sono lucidi per l’emozione. Un vero e proprio tuffo nelle emozioni per lo spagnolo che per colpa della “recompra madridista” dovette interrompere, suo malgrado, una storia felice con la Vecchia Signora qualche anno fa e tornare alla corte di Florentino Perez. Fosse stato per lui non se ne sarebbe mai andato da Torino, la città dove è cresciuto come calciatore e come uomo. La città dove ha incontrato l’amore. Galeotto fu un appuntamento a quattro organizzato dall’amico Simone Zaza – ora al Toro – e dalla sua ex fidanzata, la modella influencer Chiara Biasi. Quella sera gli presentò Alice, Campello, poi diventata la signora Morata. «Dove eravamo rimasti?».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo