(foto: questure.poliziadistato.it/it/Torino)
Cronaca
IN ZONA LINGOTTO

“Le sono cadute delle monete”: ma è solo una scusa per rubarle la borsa. Presi ladro e complici

Incastrati grazie a un testimone che ha assistito alla scena e ha chiamato la polizia

Sono le 13:00 di sabato scorso in zona Lingotto, a Torino, quando una donna, nei pressi della propria auto, viene avvicinata da un uomo. Le sono cadute delle monete dice. La signora ringrazia e inizia a raccogliere il denaro.

Nel frattempo un uomo, fermo a un bancomat poco lontano, assiste alla manovra anomala di un veicolo in car sharing, che si parcheggia in retromarcia, contromano, in doppia fila. Insospettito, continua a osservare l’auto fino a quando non vede scendere un uomo, che si dirige sotto i portici. Passati pochi istanti, lo ritrova accovacciato dietro lo sportello di una macchina. Con mossa fulminea afferra una borsa da donna dal sedile e, dopo aver richiuso la portiera, raggiunge rapidamente una macchina a noleggio, che era sopraggiunta. Il testimone, allora, allerta sia il 112 NUE che la proprietaria del veicolo, distratta dal complice del ladro con la scusa delle monete cadute a terra.

Grazie alla descrizione fornita, gli agenti del commissariato Barriera Nizza rintracciano in breve tempo il veicolo in car sharing in corso Maroncelli. A bordo sono presenti quattro peruviani, tre uomini e una donna, rispettivamente di 47, 27 e 22 anni. I poliziotti perquisiscono l’auto, trovando un bancomat e un cellulare, tutti oggetti appartenenti alla vittima, ma non la borsa. Gli agenti, allora, percorrono a ritroso la strada fatta dai malviventi, rinvenendo la borsa all’interno di un sacchetto della spesa chiuso, abbandonato sul ciglio della strada. La refurtiva è stata immediatamente riconsegnata alla legittima proprietaria.

In seguito a ulteriori accertamenti, due dei quattro passeggeri sono risultati essere inottemperanti all’obbligo del Questore di lasciare il territorio nazionale, motivo per cui sono stati denunciati.

I tre uomini, con precedenti, sono stati arrestati per furto aggravato mentre la loro complice è stata denunciata.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo