La donna aveva già sporto denuncia contro il suo ex
News
BEINASCO

Le regala peluches e si tatua il suo ritratto. Dopo la denuncia lo stalker minaccia la ex

Il corteggiamento esagerato di un operaio albanese di 27 anni è finito con le manette

Alcuni tentativi di riconquistare la sua amata, per quanto esagerati, in fondo erano stati quasi romantici: enormi peluches lasciati come sorpresa sulla sua auto e il volto di lei tatuato sulla spalla. Però poi è andato oltre, e da un normale corteggiamento è arrivato allo stalking vero e proprio, finendo per minacciarla sul posto di lavoro.

I carabinieri della compagni di Moncalieri hanno arrestato Blendian Gjolena, operaio albanese 27enne. Secondo quanto ricostruito dai militari e in base alle testimonianze della vittima, era stato lasciato dalla compagna, una italiana, dopo una relazione durata alcuni mesi. Il 27enne però non si era arreso all’evidenza e non aveva voluto rassegnarsi al fatto di essere stato respinto. Così ha cercato in ogni modo di riconquistare il suo amore perduto. Ha provato con il romanticismo: enormi pupazzi lasciati in dono sulla sua auto. Ha proseguito con un “omaggio” un po’ trash: il volto di lei tatuato sulla spalla. Ma alla fine ha esagerato ed è caduto negli atti persecutori, tanto che lei, esasperata, l’ha denunciato ai carabinieri.

L’altro giorno l’epilogo: l’albanese è stato convocato dai carabinieri per la notifica della denuncia sporta contro di lui ma appena uscito dalla caserma, ha pensato bene di andare al ristorante dove lavora la donna. Qui ha cominciato a minacciarla per cercare di convincerla a ritirare la querela. Inutile dire che dal ristorante è invece partita l’ennesima telefonata al 112 e così il 27enne è tornato in caserma, questa volta però in manette.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo