discariche
News
IL FATTO. Da Torino a Chivasso paesaggio costellato di rifiuti

Le piazzole della statale usate come discariche

Gli automobilisti li lanciano addirittura dalle auto in corsa. E adesso sono spuntate pure delle onduline in eternit

Più che aree di sosta, vere e proprie discariche a cielo aperto.

Un problema comune a tante strade ma che pare particolarmente pressante lungo la ex strada statale 11, una striscia d’asfalto che raccorda l’autostrada per Milano sino a Chivasso, toccando diversi comuni come Settimo, San Mauro e Brandizzo e se si tiene conto anche delle sue diramazioni è facile giungere anche a Volpiano o ai piedi della collina fra Gassino e San Raffaele Cimena. Da Torino sino a Chivasso lo “sport” preferito dagli automobilisti sembra proprio l’abbandono dei rifiuti, lasciati nelle piazzole sia fermandosi che addirittura lanciandoli. A nulla sono valsi i tanti appelli che negli anni sono arrivati dagli amministratori locali e neanche le fototrappole e la minaccia delle telecamere e delle multe salate. Ad ogni ripulita ecco comparire sacchetti di rifiuti ma anche frigoriferi e materiali industriali.

All’ingresso di Settimo-San Mauro da qualche giorno sono comparse addirittura delle onduline di eternit e numerosi rifiuti provenienti da ristrutturazioni edili. E pensare che proprio il Comune ha recentemente istituito un bando finalizzata all’ottenimento di contribuito per soggetti proprietari di manufatti contenenti amianto siti nel territorio con un fondo di circa 20mila euro.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo