Circolo
Cronaca
VIA PERGOLESI

Le notti esagerate del circolo: «Qui non riusciamo a dormire»

I cittadini contro la nuova gestione. Il comune: «Ora faremo chiarezza»

Musica fino a tarda notte, schiamazzi e – spesso – bottiglie lasciate qua e là. Così dopo qualche settimana di convivenza piuttosto complicata, i residenti delle vicine case popolari di Barriera sono passati al contrattacco e hanno deciso di denunciare il caso alle forze dell’ordine. Il fabbricato in questione è quello di via Pergolesi 116, un’area destinata in passato alla Lipu, e poi dismessa, che da inizio anno è finita nelle mani di un’associazione ricreativa (all’inizio legata ad Arci) che ha sin da subìto chiesto le chiavi per avviare alcune attività nell’area esterna.

«Ma è stata data un’autorizzazione a persone che non hanno alcun rispetto per le famiglie – denuncia Cristian, l’autore della segnalazione -. Tutti i weekend, da venerdì a domenica compresa, viviamo nel frastuono. Abbiamo già presentato alcuni esposti alle forze dell’ordine perché poi ormai la situazione sta andando avanti da agosto-settembre».

Del caso è stato interessato anche il Consiglio della Circoscrizione 6. «Loro hanno un pre-affido – spiega il presidente, Valerio Lomanto -, ma non stanno rispettando le regole, lo dimostrano i continui concerti che durano fino alle 2-3 di notte. Il nostro piano è incontrarli per parlare con loro chiaramente. O si rispettano le regole o si cambia».

Anche il Comune di Torino, viste le numerose segnalazioni arrivate, vuole vederci chiaro. «Hanno diritto a organizzare un certo tipo di eventi ma questo non tutti i giorni – dichiara l’assessore con delega alle Periferie, Carlotta Salerno -. Abbiamo chiesto una serie di verifiche alla polizia municipale. E presto convocheremo i diretti interessati perché così non va. L’assegnazione non è definitiva ed è necessario che si rispettino le regole».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo