Vista red
News
Solo le contravvenzioni emesse dopo il 15 luglio sono da pagare regolarmente

Le multe del Vista red sono troppe e serve l’aiuto di una ditta esterna

La polizia municipale di Moncalieri non può gestire il carico di lavoro

Troppe le multe del Vista red di viale del Castello e per evitare che gli uffici del comando di polizia municipale vengano subissati da documenti e beghe burocratiche il Comune ha dovuto affidare il servizio di gestione delle contravvenzioni a una ditta esterna che si occupi di postalizzazione e trafile amministrative.

Non solo, è di mercoledì la determina a firma del comandante della polizia municipale Davide Orlandi che ha sostanzialmente confermato che le multe emesse dopo il 15 di luglio sono da pagare regolarmente, mentre quelle che gli automobilisti hanno preso dal giorno prima, a ritroso fino all’avvio del sistema di controllo, sono state ritenute all’interno di un “periodo di prova” e quindi non da incassare. Un bel sospiro di sollievo per chi aveva fatto il furbetto.

E sono numeri importanti sei si pensa che già ad agosto la media era di circa 200 sanzioni al giorno, in alcuni casi anche con punte di 300, con una buona parte delle infrazioni commesse di notte. In sostanza, sono migliaia le sanzioni rilevate fino ad oggi. Del resto, quello che ha voluto fare l’amministrazione comunale non è altro che far capire a chi si faceva beffe del semaforo rosso in quel punto, che rischiava di scatenare incidenti anche di una certa gravità.

È probabile che in molti, soprattutto chi arriva da Torino, ancora non sappiano che all’incrocio con strada Torino, il Comune ha messo il sistema di controllo video per pizzicare i furbetti del semaforo rosso. E di conseguenza il volume di multe si è ingrossato nel tempo.

La decisione di chiedere supporto esterno per le attività burocratiche legate alla mole di verbali fatti è in scia con quello che ha dovuto fare Beinasco con l’autovelox di Fornaci. Impossibile chiedere a comandi di polizia locale già pieni di lavoro e per giunta sottodimensionati, di gestire da soli i lavori extra dettati da questa pioggia di multe e per evitare di intasare gli uffici comunali, si è chiesto aiuto ad un’azienda esterna.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo