soccorso alpino
News
IL CASO

Le montagne prese d’assalto dai turisti. Soccorso alpino, domenica 23 salvataggi

Troppi gli escursionisti improvvisati, l’intervento più complicato a Usseglio

Il week-end di bel tempo ha spinto le persone sui sentieri montani del Piemonte e il Soccorso alpino piemontese ha avuto il telefono rovente: sono state ben 23 le chiamate di emergenza, che sono arrivate al centralino solo domenica, da diverse zone del Piemonte.

Normalmente, con la bella stagione, le montagne vengono prese d’assalto. Ma soprattutto quest’estate, dopo l’emergenza sanitaria, le terre alte attirano anche chi ha preferito non fare viaggi e lasciare magari da parte il mare, per evitare caos e code, non solo in autostrada, ma pure per entrare in acqua.

Le montagne piemontesi sono diventate così una meta ambita, tanto che in diverse zone si registra il tutto esaurito sul fronte degli affitti, ma non mancano i camminatori di giornata. Sui sentieri non si trovano quindi solo persone esperte o comunque abituate a passeggiate in alta quota, ma anche chi si avventura e magari non è sufficientemente attrezzato e attento per evitare incidenti, che richiedono l’intervento dei tecnici del Soccorso alpino.

L’operazione più complicata si è svolta sul Monte Lera, nel comune di Usseglio. Qui una donna è scivolata a quota 3.300 metri circa, ferendosi in maniera profonda e riportando dei traumi agli arti.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo