Schermata 2017-11-24 alle 23.59.46
News
Le luci di Natale installate in tutto il quartiere

Le luminarie sbarcano in Aurora. «Così si può fermare il degrado»

Le installazioni in corso Giulio Cesare e ai giardini Madre Teresa

Forse non basteranno a cacciare via gli spacciatori o i piccoli criminali ma di certo aiuteranno a dare alla borgata un volto diverso. Sono iniziati ieri mattina i lavori per l’installazione delle luminarie natalizie in Aurora.

«Si tratta di un’operazione – ha spiegato nei giorni scorsi l’assessore all’Ambiente di Palazzo Civico, Alberto Unia – portata a termine a seguito della richiesta avanzata da realtà del territorio e comitati spontanei».

Gli interventi di riqualificazione saranno tre. Al momento è in atto la collocazione delle Luci di Natale in corso Giulio Cesare, tra il ponte Mosca e via Carmagnola.

Come hanno potuto constatare, ieri mattina, i residenti in transito nel controviale. All’incrocio con corso Novara, inoltre, comparirà un portale luminoso con la scritta “Borgo Aurora”. Un mezzo artistico per dare il benvenuto a chi arriva nel quartiere. Avrà grande rilievo, infine, l’installazione che prenderà piede ai giardini dedicati a Madre Teresa di Calcutta.

Forse il punto più “caldo” di Aurora. Dall’aggressione ai danni di un clochard romeno di 61 anni, dato alle fiamme da un connazionale su una panchina, passando per l’episodio che mercoledì mattina ha coinvolto un operatore dell’Amiat.

Accerchiato da alcuni pusher per avere, involontariamente, portato via un sacchetto pieno di droga. E poi minacciato con una serie di calci alla sua camionetta.

Aree verdi, tanto il Madre Teresa quanto l’Alimonda, che risultano oggi in una condizione di forte degrado. A causa dell’occupazione degli spacciatori, delle risse, degli schiamazzi e degli atti vandalici che si presentano in serie.

Con i comitati a denunciare, sperando in un cambiamento. «Un’iniziativa positiva – dichiara il presidente della circoscrizione Sette, Luca Deri – proposta dai residenti di Aurora per portare allegria e colori nel quartiere. Ci auguriamo che la cittadinanza le accolga positivamente».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo