donazioni 118 quartopotere cq
News
SOLIDARIETÀ

Le donazioni alla nostra Fondazione aiutano i volontari del 118 a salvarci

QuartoPotere consegnerà la prossima settimana i primi fondi arrivati dai lettori

Vi rinnovo il grazie, cari Lettori. Per la generosità con cui avete accolto il nostro appello in favore delle donne e degli uomini del 118 che sono in prima linea contro questo virus maligno. E che oggi combattono questa battaglia sulle ambulanze, nei pronto soccorso e nelle case dei torinesi rimasti contagiati dal Coronavirus, anche a costo della vita. E molti in questi giorni e in queste notti che si accavallano sempre più convulse, hanno già pagato il prezzo più alto. Oppure soffrono nelle stesse corsie d’ospedale dove, fino a qualche giorno prima, accompagnavano i pazienti. Persone di grande valore a cui va tutta nostra commossa gratitudine.

Le vostre donazioni in favore del 118 che affidate ora dopo ora alla nostra Fondazione QuartoPotere già dalla prossima settimana verranno consegnate al coordinamento del 118 regionale con il quale si deciderà la destinazione dei fondi. Ma è facile intuire che possano essere destinati all’acquisto di dispositivi sanitari di emergenza. Le mascherine da utilizzare nelle rianimazioni, le tute, i respiratori. Perché ancora oggi è di questo che hanno bisogno i nostri fanti schierati sul fronte della pandemia. Spesso dimenticati da una burocrazia che si muove tardiva e che soggiace alla solidarietà dei singoli, delle famiglie e delle aziende come scriviamo in questa stessa pagina, raccontando la donazione della I.O.I, Industrie Ottiche Italiane alla Croce Rossa.

ECCO L’IBAN: IT97T0200801046000104014816

Un’operazione solidale alla quale la nostra Fondazione ha contribuito quanto meno tagliando i tempi tecnici che normalmente si consumano tra offerte, mail e incontri inutili o quasi. Detto fatto I.O.I ha preparato i pallet con 20mila occhiali e li ha consegnati con una stretta di mano. Velocità, è questo il senso che tutti noi vorremmo imprimere alle nostre azioni. Per questo anche le donazioni devono correre verso chi ha bisogno di sostegno. E così sarà con una prima trance dei denari raccolti, più di 18mila euro, mentre deve continuare questa nostra corsa per sostenere gli eroi di oggi. Credo sia un dovere per tutti partecipare. Anche con pochi spiccioli, consapevoli che il cuore non fa il ragioniere soprattutto in tempi come questi. Come sarà un dovere da parte nostra, rendicontare ogni singola offerta e unirci a voi in questa gara di solidarietà. Non mollate adesso! Grazie.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo