mauro mattioda leone
Cronaca
RIVAROLO

Le denunce non sono bastate: albergatore ferito dal profugo

Ieri mattina ennesima aggressione ai danni del titolare dell’hotel Europa

Denunce e aggressioni precedenti non sono bastate: questa volta il proprietario dell’hotel Europa di Rivarolo è stato mandato all’ospedale.

È il caso di parlare di una aggressione annunciata, visto che da cinque mesi un profugo ghanese terrorizza i proprietari e il personale dell’albergo. Secondo Mauro Mattioda, l’imprenditore vittima della violenza, il ghanese – che soggiornava nell’albergo quando la struttura ospitava i profughi – ha eletto impropriamente l’Europa a sua dimora e quando vuole entra spaccando porte e finestre e causando ingenti danni. Una settimana fa Mattioda lo aveva sorpreso all’interno ed era stato aggredito, prima che il ghanese fuggisse. Stavolta è finita peggio come racconta lui stesso: «Dopo aver passato la notte clandestinamente nei locali in ristrutturazione, il ghanese, alla mia richiesta di aprire la porta che aveva forzato, mi ha colpito con una sedia e minacciato con un punteruolo». Presente all’aggressione anche il figlio di Mattioda, Alberto: «Erano le sei di mattino – racconta – ci siamo recati in albergo con un falegname insieme a mio padre. Stiamo facendo gli ultimi lavori di ristrutturazione per aprire in occasione del passaggio del Giro d’Italia a Rivarolo. Giunti al secondo piano abbiamo capito che l’ospite indesiderato si era di nuovo intrufolato. Abbiamo trovato una delle stanze con le porte sbarrate e siamo riusciti ad aprirla. Appena entrati mio padre si è rivolto all’uomo dicendogli che doveva andarsene, lui ha subito reagito con violenza urlandoci contro e brandendo una sedia che ha lanciato contro mio papà, lo ha preso in pieno procurandogli una profonda ferita alla testa». Mauro Mattioda è stato ricoverato per controlli all’ospedale di Ivrea.

La situazione è giunta al limite anche secondo Claudio Leone, consigliere regionale della Lega: «A inizio della scorsa settimana avevo denunciato il pericolo legato a quest’uomo, che dopo decine di denunce minaccia non solo il proprietario dell’hotel, ma i suoi collaboratori e fa temere per gli abitanti di Rivarolo Canavese. Richiedo l’espulsione immediata del profugo, ho coinvolto i vertici della Lega, non sarò tranquillo fino a quando questa situazione non sarà risolta, perché rischia di degenerare nello scenario più grave».

Al momento il ghanese è stato arrestato per lesioni personali gravi. Sullo stesso oltre alle aggressioni all’imprenditore, pendono altri episodi come l’aggressione a una dipendente dell’hotel e atti vandalici in città. L’imprenditore ha anche ricevuto la telefonata di Matteo Salvini, leader del Carroccio, a cui ha raccontato la violenza subita.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo