kappa festival
News
MADONNA DI CAMPAGNA

Le Circoscrizioni tirano dritto. «Il Kappa resta al parco Dora»

Novello e Cerrato rassicurano i comitati: «I disagi caleranno»

Se i comitati si dicono perplessi per l’arrivo del Kappa Future Festival al parco Dora, i presidenti delle Circoscrizioni 4 e 5 – al contrario – credono che non esista un’altra possibilità. È muro contro muro, insomma, tra istituzioni e cittadini. All’indomani dell’appello lanciato dal Comitato Dora Spina Tre, dal circolo Legambiente l’Aquilone e dall’associazione Giustizia & Sicurezza alla sindaca Appendino, arriva la replica dei centri civici di via Servais e via Stradella. «Il parco Dora – spiega il presidente della Quattro, Claudio Cerrato – mi sembra una location ideale per un evento simile, non sono a conoscenza di ipotesi di trasloco. Ma penso che il rischio sarebbe di perderlo a Torino».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente della Cinque, Marco Novello. «Si tratta di un evento che dura solo due giorni – continua Novello – e che radura numerosi ragazzi sotto la tettoia dello strippaggio. A mio modo di vedere una bellissima manifestazione che non può che far bene alla città». Ma il problema sollevato dai comitati è quello legato alle notti insonni causate dagli schiamazzi e dalla musica a tutto volume. Un disagio che Novello pensa si possa risolvere già a partire da questa edizione. «Domani (oggi per chi legge) parleremo proprio di questo problema – conclude Novello – e cercheremo una soluzione per ridurre l’inquinamento atmosferico. L’obiettivo è ridurre il rumore e permettere ai residenti dei palazzi vicini di dormire tranquilli». Intanto il parco Dora, già questa sera, in occasione della Festa della Musica, ospiterà un flash mob organizzato dal comitato Ingest, in collaborazione con il comitato Quelli della Spina di Via Stradella. L’evento si terrà alle 21 sotto il capannone dello Strippaggio del parco Dora.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo