le corbusier mostre
Cultura
A Palazzo Madama c’è Caravaggio

LE APERTURE DELLA SETTIMANA. Iniziano le celebrazioni per Napoleone

Il Museo del Risorgimento torna da oggi con una sezione dedicata a Bonaparte, morto 200 anni fa. La Pinacoteca Agnelli inaugura la mostra su Le Corbusier

Dunque si riparte. Con nuove mostre, nuovi allestimenti, nuovi oggetti da ammirare e anche ingressi gratuiti e altro ancora. Questa settimana (a partire da ieri con il Museo Egizio e il Museo del Risparmio, in primis) i musei del territorio tornano finalmente a riaprire le porte (con qualche eccezione come il Museo del Cinema, la cui riapertura non è ancora stata fissata), pronti ad accogliere il pubblico con varie novità, quasi a compensarlo per la lunga chiusura. Così fa il Museo del Risorgimento, aperto da oggi, che tra le prime iniziative propone la celebrazione del 200° anniversario della morte di Napoleone cui il museo dedica le prime sale del percorso espositivo. Mercoledì 5 maggio, poi, in programma visite guidate a tema e una lettura scenica de “Il cinque maggio” del Manzoni.

Così fanno anche i Musei Reali dove da oggi, oltre al San Giovanni Battista di Caravaggio, la star dei Musei esposta fino al 30 maggio, e le mostre “Sulle tracce di Raffaello” e “Capa in color”, si potrà ammirare l’altare della Cappella della Sindone, progettato da Antonio Bertola, la carrozza Mylord di Vittorio Emanuele II, il nuovo allestimento dell’Armeria Reale “Le armi del Re” e il percorso speciale “Il volto delle donne. L’altra faccia della Storia” (fino al 2 maggio la visita dei Musei non includerà il secondo piano della Sabauda e la sezione Torino del Museo di Antichità che apriranno dal 4 maggio). Porte aperte da oggi alla Reggia di Venaria con la Giostra di Nina di Valerio Berruti e la mostra di Paolo Pellegrin. Aprono oggi anche il Castello della MandriaVilla della Regina, il Castello di Agliè, il Castello di MoncalieriPalazzo Carignano, il Castello di Racconigi, l’Abbazia di Vezzolano e a Torino il Museo Accorsi Ometto.

Ieri la Palazzina di Caccia di Stupinigi ha lanciato una nuova piattaforma streaming per consentire una visita virtuale totale. Oltre alla Palazzina si potrà visitare virtualmente anche la Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso e prossimamente l’Abbazia di Santa Maria di Staffarda. Sempre ieri il Museo del Risparmio ha aperto con una novità futuristica: la futuristica postazione di intelligenza artificiale “Test & Fun”. Inoltre, il museo di via San Francesco d’Assisi il primo sabato del mese proporrà l’ingresso gratuito.

Alla Pinacoteca Agnelli va in scena Le Corbusier: fino al 5 settembre nelle sale di via Nizza 230 sarà possibile ripercorrere la vita dell’architetto franco-svizzero attraverso la rassegna “Le Corbusier. Viaggi, oggetti e collezioni”.

Domani riaprono i musei della Fondazione Torino Musei e Camera. In particolare la Gam propone, oltre a Photo Action per Torino e le rassegne di Luigi Nervo e Alighiero Boetti, due nuove esposizioni: da mercoledì 5 maggio “Viaggio controcorrente. Arte italiana 1920-1945” e “Sul principio di contraddizione” con le opere di 5 artisti. A Palazzo Madama sarà ancora visitabile fino al 12 luglio la mostra dossier “Ritratti d’oro e d’argento”, mentre da venerdì 7 maggio prende il via in anteprima nazionale l’esposizione “World Press Photo Exhibition 2021”. A seguire il 14 maggio verrà esposta “La Madonna delle Partorienti” di Antoniazzo Romano dalle Grotte Vaticane. Al Mao inaugura la nuova mostra “Krishna, il divino amante”. Il Centro italiano per la Fotografia di via delle Rosine riparte da due mostre: “Lisette Model. Street Life” e “Horst P. Horst. Style and Glamour”, insieme alla mostra in Project Room “Roberto Gabetti”. È invece attesa per venerdì l’apertura del Museo Ettore Fico.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo