Al lavoro in ufficio
Economia
Le previsioni del Sistema informativo Excelsior

LAVORO. Unioncamere: 44mila nuove assunzioni entro marzo in Piemonte

Si punta sui giovani e su chi ha esperienza. Il 40% dei contratti sarà concentrato nei servizi, 1 su 4 nell’industria, mentre il 16% riguarderà le imprese commerciali

Le imprese piemontesi dell’industria e dei servizi prevedono 44.100 nuovi contratti di lavoro entro marzo: 18.040 assunzioni dipendenti, 11.190 contratti di somministrazione e 14.870 contratti di collaborazione a progetto e altre modalità di lavoro dipendente. Risulta dai dati del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro relativi al primo trimestre 2017. Le esigenze qualitative elevate e l’esperienza pregressa appare sempre più determinante per l’assunzione, sia in Piemonte sia in Italia.

ELEVATA RICHIESTA PROFESSIONI HIGH SKILLED
A livello regionale è più alta la percentuale di imprese che desiderano assumere giovani con meno di 30 anni ed è più elevata la richiesta di professioni high skilled. Il 40% delle assunzioni si concentri nei servizi, 1 su 4 nell’industria, mentre il 16% riguarda imprese commerciali. Poco più di 1 su 10 è prevista nel turismo e solo l’8% riguarda l’edilizia, il 54% in imprese di piccole dimensioni (meno di 50 addetti).

TRA CONTRATTI PREVALE TEMPO DETERMINATO
Tra le forme contrattuali prevale il tempo determinato (44,7%), seguito dal tempo indeterminato (37,7%), l’apprendistato assume un peso di poco inferiore al 10%. Il 27% delle assunzioni in Piemonte coinvolgerà dirigenti/specialisti e tecnici, il 26% professionisti commerciali e dei servizi, mentre una assunzione su quattro sarà rivolta a operai specializzati/conduttori impianti. Solo il 12% sarà costituito da impiegati e l’11% riguarderà profili generici.

SISTEMA EXCELSIOR INDISPENSABILE
“Il Sistema informativo Excelsior può diventare uno strumento sempre più indispensabile per conoscere le esigenze del nostro tessuto imprenditoriale e per ovviare alle difficoltà di reperimento di personale”, commenta Ferruccio Dardanello, presidente Unioncamere Piemonte.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo