berta
News
L’INTERVISTA

« L’auto non ha mai vissuto crisi così. E per uscirne non basterà l’elettrico»

Il professor Giuseppe Berta: «Il mercato ripartirà solo con incentivi senza precedenti»

L’assunto dal quale parte il ragionamento del professor Giuseppe Berta, tra i massimi studiosi dell’economia italiana e dell’automotive in particolare, è grande e terribile: una crisi come quella innescata dal coronavirus non si è mai vista, e nulla sarà come prima. Dovremo rivedere tutte le nostre convinzioni per sopravvivere, anche sul futuro dell’automobile. E cullarci nell’idea di un nuovo Boom come fu quello del secondo dopoguerra è fuorviante. Piuttosto servirebbe una iniezione di liquidità senza precedenti. Perché i soldi, una volta passata l’epidemia, saranno l’unico lubrificante che salverà la nostra economia dal grippaggio.

Professor Berta, a marzo il mercato dell’auto ha perso più del 90 e Fca ha fatto anche peggio. Un tracollo del genere ha precedenti nella storia?
«No. E questa sarà la più grave crisi che l’industria dell’auto sia mai stata chiamata ad affrontare, perché ha un effetto duplice: colpisce la domanda e l’offerta.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo