rapina
News
Viveva con la compagna nel quartiere torinese di San Secondo

Latitante rintracciato dalla polizia: deve scontare tre anni di carcere

L’uomo, un calabrese di 72 anni, è stato condannato per estorsione, danneggiamento (seguito da incendio) e rapina

E’ stato rintracciato dalla polizia in un alloggio nel quartiere torinese San Secondo, dove viveva con la compagna, C.P. un calabrese di 72 anni, latitante da alcuni giorni.
L’uomo era già stato sottoposto, in passato, al regime degli arresti domiciliari ed alla misura della libertà controllata.

UNA SFILZA DI PRECEDENTI LUNGHISSIMA
Alle spalle una sfilza lunghissima di precedenti per truffa in concorso, produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, porto abusivo di armi, associazione per delinquere di stampo mafioso, violenza carnale, alterazione e contraffazione di opere d’arte, lesioni personali, rapina, oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, il 72enne deve scontare una pena di 3 anni, 9 mesi e 4 giorni di reclusione per estorsione, danneggiamento seguito da incendio, rapina.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo