IncendiAmiat
Cronaca
L’APPELLO «Avremo risultati solo se potremo contare sull’aiuto dello Stato»

L’assessore Unia nella sede Amiat: «Amministrazione lavora per superare i campi rom»

L’incontro per esprimere solidarietà agli operatori vittime di aggressioni e violenze

L’assessore all’Ambiente del Comune di Torino, Alberto Unia, si è recato oggi presso la sede dell’Amiat in via Germagnano per ribadire la sua vicinanza ai lavoratori, oggetto di ripetute aggressioni da parte dei residenti nel campo rom abusivo di via Germagnano.

LA NOTA

«Non esistono soluzioni semplici né immediate a problemi complessi», ha fatto sapere l’assessore attraverso una nota. «A differenza di chi oggi cerca la polemica strumentale dopo aver fatto finta di niente per anni, sottovalutando il problema, questa amministrazione ha dimostrato con i fatti di voler superare i campi rom nell’interesse del quartiere, dei cittadini e di tutto il territorio».

ATTACCHI ASSURDI

«I lavoratori Amiat da anni subiscono attacchi assurdi e violenti durante il transito con i loro automezzi da e verso la sede – prosegue Unia – Ho iniziato ad occuparmi del problema dei campi rom come cittadino perché questa non è una battaglia di partito, ma di civiltà. Chi è stato per anni nelle istituzioni senza aver mai concluso nulla dovrebbe avere la decenza di riflettere prima di giudicare il lavoro che questa amministrazione sta facendo e che darà i risultati solo se potrà contare sull’aiuto dello Stato».

FINARDI

Anche l’assessore alle Politiche per la Sicurezza Roberto Finardi ha ribadito attraverso una nota che «la volontà politica di questa amministrazione è di superare i campi rom e lo ribadiremo martedì al tavolo di sicurezza convocato dal Prefetto. Ringrazio sentitamente – ha aggiunto Finardi – tutti gli agenti del corpo della polizia municipale di Torino e tutte le altre forze di polizia impegnate in questi giorni presso il campo di via Germagnano a tutela della sicurezza dei lavoratori di Amiat».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo