LA STORIA

Lascia l’auto dopo l’incidente e scompare con il figlioletto

Viviana Parisi, dj nata a Torino, vive da tempo in Sicilia con la famiglia

La dj torinese Viviana Parisi e il figlio Gioele

Una mamma e il suo bimbo di quattro anni inghiottiti nel nulla, un viaggio misterioso preceduto da enigmatici messaggi su Facebook, l’appello della polizia: chi li ha visti si faccia avanti. È un giallo intricato, e ancora senza finale, quello che inizia lunedì mattina sull’autostrada Messina-Palermo. Con un filo sottile a unire la Sicilia a Torino, dove Viviana Parisi, 43 anni, bellissima dj, era nata e forse voleva tornare.
La sua auto è stata trovata a Caronia, sulla carrozzeria i segni di un incidente, di lei e del figlio, Gioele, nessuna traccia. Potrebbe aver perso l’orientamento, la polizia stradale ha lanciato un appello affinché chiunque abbia notizie, o anche solo un dettaglio, si faccia avanti. E lo faccia al più presto. Chiamando il 112 o lo 090.6402811. Oltre alla Polstrada, indagano i carabinieri e due unità specializzate nelle ricerche, un’unità cinofila batte palmo a palmo le campagne, un elicottero dei vigili del fuoco sorvola la zona.
L’automobile, una Opel Corsa grigia, era sul viadotto Pizzo Turda, in direzione Palermo. Sul muso le strisciate di un urto contro il guardrail. All’interno la borsa di Viviana, il suo cellulare e i documenti.
Viviana era partita dal suo paese, Venetico, un piccolo centro vicino a Messina. Stando a quel che dice il marito, Daniele Mondello, musicista e dj come lei, aveva spiegato che sarebbe andata al centro commerciale a Milazzo. Avrebbe dovuto fare 30 chilometri, invece ne ha percorsi 104.
Un mistero nel mistero, con la procura che ha aperto un’inchiesta, seguendo innanzitutto l’ipotesi di un allontanamento volontario, ma senza escludere alcuna pista.
Parisi è nata a Torino, nel mondo delle discoteche la conoscono come Express Viviana.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI 

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single