ascensore via pianezza
Cronaca
VIA PIANEZZA

L’ascensore è rotto: gli inquilini prigionieri nel palazzo di 9 piani

L’impianto guasto da 4 giorni nel condominio dove vivono molti anziani

La più sfortunata è Anna Ligarò, che abita al nono e ultimo piano: «Sono prigioniera da quattro giorni in casa. Per fortuna, si fa per dire, sono in cassa integrazione, altrimenti se lavoravo era impossibile». E come Anna, nelle stesse condizioni ci sono anche tutti gli altri inquilini di un palazzone di via Pianezza 161. Uno stabile del Comune dove l’ascensore, da venerdì, è guasto. La scheda è andata in tilt, e per i condomini la vita è diventata un incubo. Racconta ancora Anna: «Il mio compagno è rimasto bloccato dentro la cabina, ma non è la prima volta che succede un fatto simile». L’ascensore dello stabile, infatti, si era già bloccato due anni fa, e chi era rimasto imprigionato dentro era stato liberato solo dall’intervento dei pompieri. Questa volta, i vigili del fuoco non sono intervenuti, ma lo ha fatto la ditta Simet, che al piano terra del condominio di via Pianezza ha lasciato un biglietto con sopra scritto: “Fermo per manutenzione, ci scusiamo per il disagio”.

Avviso a parte, la riparazione dell’ascensore non è ancora avvenuta. E i residenti borbottano: «L’impianto è stato installato solo pochi anni fa – sbuffa Franco Mattina, che abita al quinto piano – ma ha sempre dato problemi. Due anni fa si è fermato e nel palazzo abbiamo raccolto le firme, perché la cabina si arrestava tra un piano e l’altro». Il guaio è che lo stabile è abitato in gran parte da anziani. «Molti qui sono ultra-ottantenni – prosegue Mattina – ma ci sono anche persone con disabilità o problemi cardiaci. E’ inammissibile che gli inquilini di questo palazzo debbano salire nove piani a piedi o addirittura restare a casa per giorni interi». Eppure, questo avviene da quattro giorni in via Pianezza. La ditta, interpellata dagli inquilini, ha assicurato loro che nella giornata di oggi dovrebbe avvenire la tanto attesa riparazione. Un condominio, quello di via Pianezza 161, che non ha mai pace. Da febbraio ad agosto, ad esempio, c’era carenza di pulizie nelle parti comuni e scale così sporche al punto che, per non vivere nella sporcizia, sono stati gli stessi inquilini a prendere la scopa e fare le pulizie.

Un caso finito sulle pagine di TorinoCronaca. Dopo la denuncia del nostro giornale, il Comune aveva provveduto a inviare più personale a fare le pulizie, e il problema si era risolto. Ora, ecco una nuova grana, quella dell’ascensore guasto. L’unica inquilina che non sembra patirne è la signora Bellavista: «Io ho paura dell’ascensore, ho sempre preso le scale».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo