Lapo
Spettacolo
SOGNANDO UNA FAMIGLIA Le confessioni dello scapolo d’oro di casa Agnelli

Lapo Elkann: «Cerco la donna giusta»

L’imprenditore: «Sono contento ma anche spaventato di essere quarantenne»

«Avere dei figli? Mi piacerebbe, ma bisogna trovare la persona con cui costruire una famiglia, la donna giusta, quella con cui si ha voglia di costruire questo percorso. Io adoro i bambini, sono fonte di grande gioia e felicità, sono zio di sei bambini uno più bello dell’altro. Ma, ripeto, devo trovare la persona giusta».

A 40 anni compiuti da poco Lapo Elkann mostra una nuova maturità e la voglia di voltare definitivamente pagina rifugiandosi negli affetti, come ha confessato in una lunga intervista a Maria Latella per Sky Tg24.

L’ultima sua storia importante è quella con la modella tedesca Shermine Sharivar, l’unica che sia sembrata davvero vicina a far crollare il mito di uno degli scapoli più ambiti al mondo. Era entrato in perfetta sintonia con lei, anche con la figlia della donna, ma dopo l’estate del 2016 anche quella magia è finita.

L’arresto a New York prima di concludere l’anno, la sua decisione di chiudere i suoi profili social e successivamente di vivere la vita di tutti i giorni, non quella virtuale del Web, l’ennesima rinascita. Oggi con otto lustri sulle spalle, Lapo può tracciare un bilancio: «Sono contento ma anche un po’ spaventato di essere un quarantenne».

Detto questo però, nessun pentimento per quello che è stato: «Non vorrei azzerare nulla degli ultimi 40 anni. Io ogni mattina mi rimetto in gioco. Avere 40 ha per me un grande significato, spero di averne altri 40 migliori, con più maturità, più visione, più consapevolezza, più generosità».

Durante la lunga chiacchierata ha parlato di politica, negando di aver votato M5S e non si è tirato indietro nel commentare lo scandalo sessuale esploso a Hollywood: «Ho conosciuto Weinstein e Spacey, devo dire che questa vicenda mi rammarica molto per le donne che hanno subito le molestie, sono vicino a loro. L’abuso, verbale o fisico, può essere altrettanto violento. Quando avviene da bambino, uno ha una gran paura di raccontarlo, di confrontarsi con le persone amate. Perché indirettamente uno può sentirsi colpevole. Finché però non affronti questo tema, c’è un forte rischio di farsi del male».

In attesa di trovare l’amore vero, intanto da oggi Lapo è pronto per partire con una nuova avventura: l’inaugurazione ufficiale con la stampa (per il pubblico l’apertura sarà tra qualche giorno) darà il via al progetto del ristorante Garage Italia nel cuore di Milano, fortemente voluto insieme allo chef stellato Carlo Cracco.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo