Chihuahua
News
CIRIÈ La donna avrebbe tentato di scagionare l’uomo, autore del gesto

Lancia il chihuahua dalla finestra: dopo il marito indagata la moglie

Il folle gesto al culmine di una lite coniugale. I due rischiano fino a 2 anni di reclusione

Aveva preso il chihuahua della moglie e lo aveva gettato dal terzo piano di un appartamento in piazza Loreto, al termine di un violento litigio. Una vicenda che, nel marzo scorso, aveva suscitato scalpore e rabbia, in quel di Cirié.

Quella sera, finì nei guai un 39enne impiegato incensurato, denunciato dai carabinieri della locale Tenenza per uccisione di animale. A distanza di nove mesi, la procura di Ivrea ha deciso di indagare anche la moglie, una donna di qualche anno più giovane.

Perché quel cane, poche ore dopo la caduta dal terzo piano, era morto in una clinica veterinaria. A nulla erano serviti i tentativi del veterinario di salvargli la vita. Troppo importanti i traumi derivanti dalla caduta. Secondo gli inquirenti, in particolare il pubblico ministero Chiara Molinari, la donna avrebbe cercato di “coprire” il marito.

Se l’impiegato aveva ucciso l’animale per fare un torto alla moglie dopo un litigio per futili motivi, la donna nei giorni successivi ha fatto di tutto per cercare di farlo scagionare. Ora i due rischiano una condanna che può variare dai quattro mesi ai due anni di reclusione.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners