Veleni si alzano dalle baracche di corso Tazzoli
News
L’sos dei residenti del quartiere Centro Europa

L’ALLARME. Veleni si alzano dalle baracche di corso Tazzoli

Aria irrespirabile per colpa dei roghi appiccati all’interno del campo abusivo

Torino. I fumi tossici non cessano di levarsi dal campo rom di corso Tazzoli. Petizioni e proteste dei cittadini per chiedere maggiori controlli nel quartiere non hanno risolto niente: tutto è rimasto uguale nel corso degli anni, e per di più dal campo continuano ad alzarsi nubi di fumi irrespirabili. I residenti hanno esaurito la pazienza: «Non sappiamo più a chi rivolgerci – commenta Giovanni Vinci, un cittadino residente nel vicino quartiere di Centro Europa – abbiamo testimoniato in più occasioni che nel campo vengono bruciati materiali di ogni sorta, ma il problema persiste».

Alcune fotografie inviate da un residente testimoniano la situazione del campo: uno squallore che rivela il degrado che regna a due passi dalle case e dalle poste di corso Tazzoli. Un degrado che confina questo angolo di città al confine con Grugliasco in uno stato di perenne tensione: i cittadini sono esasperati da una situazione alla quale non si vede soluzione. Da una parte, infatti, ci sono i rifiuti del campo; dall’altra, i fumi tossici. Le nubi si alzano ammorbando l’aria e si respirano anche ai piani alti delle case.

«Non ne possiamo più – ripete Vinci – perché nessuno interviene? Talvolta, i fumi fanno lacrimare gli occhi; ed è dal mese di dicembre che questi roghi vanno avanti con frequenza » . Insomma, una condizione davanti alla quale i residenti non sanno più a che santo appellarsi. Tanto più che i fumi non sono l’unico problema: continuano infatti i piccoli furti nel quartiere, che la vox populi vuole abbiano una sola origine. Che è sempre la stessa.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo