Mangiano salumi artigianali acquistati sul web: tre famiglie intossicate a Torino (depositphotos)
Cronaca
La nota del presidente della sezione torinese, Fabrizio Galliati

L’allarme di Coldiretti: “Preoccupa l’aumento di casi di trichinellosi in Val di Susa”

L’associazione invita alla massima cautela nel consumo di salumi ‘fai da te’ prodotti con carne di cinghiale

I casi cominciano a essere troppi e Coldiretti Torino lancia l’allarme. Attraverso una nota firmata dal presidente Fabrizio Galliati, l’associazione dei coltivatori invita alla massima cautela per quel che concerne il pericolo trichinellosi in Val di Susa “dove diverse persone, che avevano consumato salumi di carne di cinghiale, hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dell‘ospedale di Susa e dell’Amedeo di Savoia, di Torino, specializzato in malattie infettive”.

“Per prevenire queste situazioni portate dal consumo di salumi ‘fai da te’ sono fondamentali i controlli sanitari, con le stesse modalità utilizzate per gli allevamenti, a garanzia di tutta la filiera, fino ad arrivare al consumatore finale”, mette in guardia Galliati. “Alla luce di quanto successo in Val di Susa è opportuno elevare il livello di attenzione per la carne di cinghiale, così come già avviene per tutti gli altri allevamenti delle aziende agricole”.

Dopo un plauso alle indagini e all’attività di prevenzione svolto dal personale del servizio di igiene degli alimenti della locale Asl, Galliati invita a utilizzare sugli animali selvatici le stesse premure riservate ai prodotti di aziende agricole: “La trichinellosi era assente da anni in Val di Susa. Questo caso preoccupa, soprattutto se collegato all’ormai eccessiva e incontrollata presenza di cinghiali e di altri selvatici sul nostro territorio che, oltre a devastare le coltivazioni agricole, provocano numerosi incidenti stradali, come Coldiretti ha denunciato con forza nella recente manifestazione che si è svolta a Torino lo scorso 11 dicembre”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo