Aleksander Ceferin, presidente della Uefa (Depositphotos)
Cronaca
Pallone ad agosto

L’agenda dell’Uefa: «Il calcio in estate. Finite i campionati»

Ci sono troppi soldi in ballo. “The show must go on”. Per questo la Uefa spinge il calcio europeo il più avanti possibile nel tempo. Un calcio, presumibilmente, d’agosto. E non saranno, coronavirus permettendo, amichevoli agostane, ma calcio vero, con in palio scudetti e trofei.

AVANTI IN ESTATE
La Uefa ha rinviato le amichevoli internazionali e i playoff dell’Europeo che si sarebbero dovuti disputare il prossimo giugno. È questa la decisione presa ieri al termine di una videoconferenza tra le 55 Federazioni calcistiche (per la Fgic c’era il direttore generale, Marco Brunelli). Ma nel vertice si è parlato anche della ripresa dei campionati e delle coppe europee, con l’ente presieduto da Aleksander Ceferin che ha confermato la volontà di terminare le competizioni, giocando anche a luglio e agosto, se le condizioni sanitarie legate all’emergenza coronavirus lo consentiranno.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo