cimitero Chiusa San Michele
News
Colpo nella notte a Chiusa di San Michele

Ladri al camposanto: tombe danneggiate e depredate

I balordi cercavano oggetti in rame da poter poi “piazzare” sul mercato dell’illecito. Hanno portato via vasi in bronzo, libri commemorativi e decori

Ladri al camposanto: tombe depredate e danneggiate. E’ successo la notte scorsa al cimitero di Chiusa di San Michele, nella bassa Val di Susa. I malviventi, secondo quanto accertato dai carabinieri della stazione di Condove, giunti sul posto per le indagini di rito, hanno razziato di tutto. Dai vasi portafiori fino ai libri commemorativi dei defunti, senza trascurare i decori delle lapidi.

CERCAVANO RAME, HANNO RAZZIATO VASELLAME DI BRONZO
I balordi, a quanto pare, cercavano oggetti in rame da poter poi “piazzare” sul mercato (illecito) del “riciclo”, e proprio per questo non hanno esitato a danneggiare alcune sepolture. Una sessantina, in tutto, quelle prese di mira dai malviventi che, alla fine, hanno dovuto “accontentarsi” di razziare un po’ di vasellame ed altri arredi in bronzo. Un danno per fortuna abbastanza “contenuto”, dal punto di vista economico, ma decisamente ingente da un punto di vista affettivo ed emotivo visto il luogo in cui è stato messo a segno il colpo.

I CITTADINI INVOCANO LA VIDEOSORVEGLIANZA
La notizia del furto ha fatto rapidamente il giro del web raccogliendo le critiche e gli sfoghi di rabbia sui social network da parte degli utenti della Val di Susa. In tanti hanno invocato l’installazione di telecamere di videosorveglianza all’interno del cimitero di Chiusa. Intanto proseguono le indagini dei carabinieri alla ricerca dei ladri.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo