whirlpool crisi manifest
Cronaca
IL RETROSCENA

La Whirlpool fa causa a Ventures. E adesso lo spettro è il fallimento

La Procura, al termine dell’inchiesta giudiziaria, potrebbe chiedere la bancarotta

Trentotto pagine firmate all’inizio dell’anno da sei sindacalisti e quattro avvocati raccontavano la storia di un grande bluff. Con una azienda storica (Embraco) e fino a qualche tempo fa pure florida di Riva di Chieri che dava il pane per sfamare centinaia di famiglie e ora, dopo passaggi di proprietà, trattative e slide per riassumere i passaggi di un rilancio mai avvenuto, si trova ridotta ad una cassa da morto. È proprio questa l’immagine scelta dai legali nell’esposto presentato in Procura da Fim, Fiom e Uilm. E presto potrebbe essere celebrato il funerale. Perché mentre Whirlpool annuncia l’intenzione di fare causa ai vertici di Ventures, l’indagine della Guardia di Finanza coordinata dal procuratore aggiunto Marco Gianoglio prosegue. E una volta analizzata la situazione, potrebbe essere la stessa Procura a chiedere il fallimento della ex Embraco.

Erano stati gli stessi sindacati, del resto, a parlare nel loro esposto dell’ex Embraco come di una «“bara” carica soltanto dei lavoratori e dei debiti contratti e non onorati». E di «impegni presi che non sono stati rispettati» ora parla anche Whirlpool, annunciando di essere pronta a far causa agli attuali proprietari.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo