bocciofila Girasole
Cronaca
VIA BOTTICELLI

La vecchia bocciofila Girasole rinasce con 4 campi da padel

Consegnate le chiavi ai nuovi gestori. Entro marzo la fine dei lavori

Addio abbandono, occupazioni e degrado. La vecchia bocciofila Girasole di via Botticelli, tra i quartieri Barriera di Milano e Regio Parco, si prepara a rinascere con un progetto che prevede l’arrivo di quattro campi da padel coperti che prenderanno il posto del vecchio campo da calcio, in cemento, e di parte dei campetti da bocce, ormai poco utilizzati.

Il bando si è concluso e le chiavi sono già state consegnate alla nuova associazione che avrà così il compito di far dimenticare il recente passato, tra cui le intrusioni di alcuni ladri. Un lavoro congiunto, è il caso di dirlo, tra la precedente amministrazione di centrosinistra – che sul rilancio ci ha lavorato non poco – e la nuova amministrazione, subentrata da poco, del centrodestra.

Entro marzo
«Siamo molto felici – dichiarano il presidente della Circoscrizione 6, Valerio Lomanto, e il coordinatore all’Ambiente, Alessandro Sciretti -. Entro marzo dovrebbero terminare i lavori e, sicuramente, il territorio non potrà non beneficiarne». Gran parte del merito, per l’appunto, va all’impegno messo sul campo dalla Sei durante il precedente mandato, messo in difficoltà anche dalla pandemia da Covid che ha rallentato le operazioni di recupero della struttura di via Botticelli. Uno spazio malandato che si affaccia sul grande stradone che conduce in piazza Sofia. «Si riqualifica sicuramente una zona storica, dove molti bambini giocavano – dichiara il capogruppo del Pd della Circoscrizione 6, Isabella Martelli -. L’aggiudicazione del bando porterà un investimento significativo, affiancando parte della bocciofila alla nuova gestione».

L’obiettivo
L’obiettivo dei vertici di via San Benigno è quello di riqualificare sia la bocciofila che il campetto da calcio, pieno di buchi, con l’erba alta e con le porte che cadono letteralmente a pezzi. Stesso discorso anche per i bagni, in passato assaltati dai disperati e dai ladri di ferraglia. Ridando finalmente una nuova vita a uno spazio che si trova proprio a ridosso del parco dell’Arrivore. Dopo le ultime occupazioni, lo spazio è stato messo in sicurezza con una doppia maglia. E ora, che il peggio sembra essere davvero alle spalle, non resta che aspettare l’inizio dei cantieri. Attesi, qui nel quartiere, da due anni abbondanti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo