variante porte
Cronaca
PORTE

La variante riapre nel 2023: incubo traffico sull’estate

Ripristinare le gallerie realizzate per Torino 2006 costerà 730mila euro

La variante di Porte resterà chiusa per i prossimi mesi, molto probabilmente fino a fine 2022. La sistemazione delle due gallerie Craviale e Turina costerà alla Città Metropolitana circa 730mila euro (620mila per gli interventi e 110mila di spese tecniche). Si tratta di fondi che saranno disponibili grazie ad apposite variazioni di bilancio.

I due tunnel sulla provinciale 23 del Sestriere erano stati chiusi al transito dei veicoli a gennaio 2022 dopo alcuni controlli che ne avevano confermato l’instabilità, soprattutto causata dalle infiltrazioni d’acqua. I lavori per mettere in sicurezza le strutture si svolgeranno in due fasi: la prima sarà di interventi urgenti e la seconda di completamento. Al momento tuttavia, sono in corso le procedure per approvare gli interventi e dopodiché la Città metropolitana procederà con l’affidamento.

Con la fine della prima fase, prevista a due mesi dall’inizio dei cantieri, sarà finalmente ripristinato il transito ai mezzi. I primi interventi saranno di ripristino dei distacchi corticali, dei distacchi profondi e per entrambe le tipologie sarà applicata una doppia maglia di rete protettiva in acciaio inox. Gli interventi riguarderanno una parte dei 100 e oltre punti di congiunzione tra i conci che costituiscono il rivestimento delle due gallerie. Nella seconda fase invece si procederà con la risoluzione dei problemi di infiltrazioni d’acqua; con la scarifica delle zone interessate da rigonfiamenti del calcestruzzo e infine con il riempimento dei vuoti.

«Si tratta di un iter lungo e complesso – commenta il sindaco di Porte, Simone Gay -. La data presunta di fine giugno che era stata ipotizzata salterà. Se tutto va bene speriamo di concludere tutto ancora nel 2022. C’è molta amarezza sia per noi cittadini di Porte, soprattutto per un discorso di sicurezza, sia per quelli dell’Alta valle che speravano di vederle ripristinate per la prossima stagione turistica». Località come Sestriere e Pragelato infatti avevano già espresso molta preoccupazione per la situazione attuale che porta sicuramente a un aumento del traffico e delle code per salire in valle e di conseguenza una possibile diminuzione del numero di turisti in queste località di villeggiatura.

Per alleggerire il traffico all’interno della città di Porte, a marzo era stata realizzata una rotonda in località San Martino, in modo da far convergere il traffico direttamente dalla circonvallazione di Pinerolo alla provinciale 23 del Sestriere 23 e viceversa, riducendo così i passaggi nella zona commerciale di Abbadia Alpina e vicino al plesso scolastico Lauro-Puccini. «Funziona bene certo, ovvio che preferiremmo si riaprissero le gallerie, prendiamo quello che c’è e vediamo».

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo