area Acea
News
PINEROLO

La variante al piano regolatore fa litigare grillini e minoranza

Secondo Pd e Fi potrebbe aprire la strada a molti ricorsi

L’idea della maggioranza a Cinque Stelle è semplice: spostare le nuove costruzioni dalla periferia alle aree centrali, da recuperare. Secondo le minoranze, in primis Pd e Forza Italia, però ci sono troppe disparità da caso a caso e il rischio è che in Comune piovano ricorsi a sei zeri. La scorsa settimana l’assessore all’Urbanistica di Pinerolo Giulia Proietti ha presentato la prima versione della nuova variante generale al Piano regolatore, che libera dal cemento 12 ettari di terreni e circonda il cuore urbanizzato di Pinerolo con una corona verde. Per farlo usa il meccanismo della perequazione, ovvero lo spostamento di cubatura, che decolla dalle aree periferiche e atterra in quelle centrali, con questa regola: «La cubatura trasferita sarà del 30% di quella originaria e del 50% se i terreni vergini saranno lasciati al Comune per realizzare dei parchi».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo