guardia di finanza
News
IL CASO. Domiciliari per il presidente Bluetec Roberto Ginatta

La “truffa dell’ibrido”. All’ex Fiat di Termini sono spariti 16 milioni

Custodia cautelare anche per l’ad Di Cursi. Guardia di Finanza negli uffici nel torinese

Fino a qualche giorno fa, assicuravano di avere un progetto serio di rilancio per l’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese, un tempo noto per la produzione della Lancia Y. ma ieri mattina, la Guardia Finanza ha notificato al presidente del consiglio di amministrazione e all’ad della Blutec Spa un provvedimento di arresti domiciliari. E l’intera società con sede a Rivoli, è stata sequestrata. Roberto Ginatta (uno degli imprenditori più conosciuti dell’indotto auto torinese), e Cosimo Di Cursi, sono accusati di malversazione ai danni dello Stato.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo