La piscina Trecate di via Alecsandri
News
VIA ALECSANDRI

La Trecate è chiusa da 14 mesi: «Raccolta firme per riaprirla»

L’ultima beffa la scorsa estate con ben due bandi andati deserti

L’impianto natatorio più grande di tutto il Piemonte, ormai chiuso da 14 mesi. È la piscina Trecate, che i problemi se li porta dietro da sempre e non solo per il caso giudiziario che da poco si è concluso – dopo tre anni – con l’assoluzione dei dipendenti tra cui l’ex gestore, accusati di truffa e falso. Le grane, infatti, sono anche strutturali, con l’area esterna senza manutenzione, il palchetto in legno da rifare e la zona degli spogliatoi danneggiata. Senza dimenticare il personale, carente da anni. Così a Pozzo Strada è nata una petizione online, sulla piattaforma Contestazioni Torino, per chiedere la riapertura della piscina di viale Alecsandri. Tra le richieste, una società che la prenda in gestione e un presidio sanitario visto che a pochi passi c’è il Martini.

«La funzione sociale della Trecate – così Alex Cavalieri, tra i promotori della petizione – è fondamentale. Deve tornare il luogo sereno e festante di prima, pieno di ragazzi e di famiglie».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo