morata
Sport
«COME UNA FAMIGLIA»

La Torino di Morata. «Juve, torno a casa per vincere ancora»

Alice passeggia con i due gemellini Alessandro e Leonardo in San Carlo mentre Alvaro varca per la prima volta – lui si era sempre allenato a Vinovo nella sua avventura alla Juve – i cancelli della Continassa. Ad accoglierlo con un caloroso abbraccio riservato agli amici, a quelli che sono evidentemente di casa, di famiglia, c’era il presidente Andrea Agnelli in persona: «Bienvenido a casa!», gli ha urlato il massimo dirigente bianconero. Intanto la sera prima Morata, subito dopo l’annuncio dato dal club nella tarda serata di martedì, aveva postato sui social la foto in compagnia di Pavel Nedved nell’atto di firmare il suo nuovo contratto quinquennale con sotto scritto: «Storia di un grande amore». Per festeggiare, Alvaro ha portato la moglie Alice e i due figlioletti a cena da amici, alla trattoria Fratelli Bravo di corso Moncalieri, luogo gettonatissimo dai calciatori sia bianconeri sia granata. «Sono sensazioni bellissime – ha detto ieri al canale ufficiale della società bianconera -: sono sempre stato legato alla Juve, sono felicissimo e non vedo l’ora di allenarmi insieme ai miei compagni». «Il mio primo periodo qui è stato molto bello – ha aggiunto -, però ora sono convinto di essere un giocatore migliore e di essere cresciuto sotto tanti aspetti e credo che sarà un percorso bellissimo un’altra volta.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo