tonno-drifting-610x400
Buonanotte

La tonna incinta

Oggi l’Italia soffre del cosiddetto “analfabetismo di ritorno”, dovuto al facilismo imposto nelle scuole dai compagni sessantottini. Ma se questo particolare tipo d’analfabetismo (che in realtà è solo un misto d’ignoranza, pressappochismo, furbacchioneria e arroganza) è definito “di ritorno”, vuol dire che l’altro, quello vero, se n’è andato. E con esso se n’è andata l’ultima scusa per i tonni. Quelli presi all’amo una volta potevano almeno accampare l’attenuante di non saper leggere e scrivere.

Oggi nessuno è più in quelle condizioni, eppure mamma tonna è sempre piena d’uova. Ogni giorno nelle tonnare delle Tv private maghi, ciarlatani e “sensitivi” sono a pesca, come quei geni della matematica che offrono (a pagamento) sistemi sicuri per vincere al lotto. A nessuno viene in mente che se davvero i sistemi funzionassero, i “geni” si arricchirebbero giocandoseli, invece di perder tempo a venderli? Idem per le onorificenze.

Conosco un distinto bancario in pensione che ha ricevuto il Gran Collare di Commendatore del Sovrano Ordine Cavalleresco Militare Bizantino di San Sempronio di Malta (con sede a La Valletta), una delle tante imitazioni dello SMOM. “Non mi hanno chiesto niente” bela. Però per la cerimonia d’investitura (in un castello) è prevista una “cena d’onore” da 500 euro a cranio e altri 300 “di puro costo” li deve pagare per collare, sciarpa e pergamena. Noi goliardi ci scambiamo da secoli (e gratis) onorificenze, pergamene, collari e titoli roboanti per irridere quelli “veri”. Figuriamoci i finti. A sapere che ci sono ancora tonni che li ambiscono, verrebbe quasi voglia di venderglieli.

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo