toma di lanzo
News
IL PRODOTTO TIPICO

Ecco la Toma di Lanzo: in 12 passaggi arriva dagli alpeggi alle tavole

Il famoso formaggio piemontese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Il Piemonte è conosciuto in tutta Italia per le sue eccellenze enogastronomiche. Un patrimonio cui contribuiscono anche le Valli di Lanzo, in particolar modo con un formaggio che è una vera eccellenza e che gli esperti descrivono così: “a latte vaccino crudo, intero o leggermente scremato per affioramento”. Ovvero la Toma di Lanzo. Un formaggio che, per il quarto anno consecutivo, ha ottenuto la certificazione di filiera “ISO 22005”.

«Il nostro prodotto di eccellenza arriva garantito sulle vostre tavole – spiega Laura Chianale, dal 2016 alla guida dell’Associazione produttori Toma di Lanzo -. Dall’alimentazione delle mucche alla stagionatura, tutte le fasi di produzione sono registrate e certificate. Un grande lavoro in più per i produttori e l’associazione, uno sforzo notevole e a volte complicato, per valorizzare il nostro glorioso e storico formaggio di alpeggio a latte crudo. Questo grazie ai soci Bernardino Troglia Gamba, ai fratelli Genotti, Michelino Tommasone, Deborah Perino Ceresole, Giuliano e Mara Benedetto. E un grazie particolare a Mauro D’Aveni e Davide Debernardi Venon di Coldiretti Torino: senza il loro prezioso aiuto non ce l’avremmo mai fatta».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

 

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo