terra cielo gn
Tempo Libero
MOSTRA

La terra vista dal cielo: oltre cento fotografie per aiutare il pianeta

Il 26 agosto si inaugura presso la Cavallerizza Caprilli di Pinerolo l’esposizione con le belle immagini di Yann Arthus-Bertrand, il reporter che cura l’ambiente dall’alto

Dall’alto forse tutto appare più chiaro, la visione d’insieme senza alcun tipo di barriera aiuta, anche se da lontano, a vedere più vicino. Probabilmente sono questi i pensieri che hanno spinto il grande reporter francese Yann Arthus-Bertrand, classe 1946, ad appassionarsi di fotografia aerea fin dagli esordi della sua professione, quando, alla fine degli anni ‘70, iniziò una serie di reportage in Africa per studiare i leoni. Lì, capì che da un elicottero i suoi studi sarebbe stati migliori. E “La terra vista dal cielo” è il titolo dell’esposizione che si inaugurerà il 26 agosto presso la Cavallerizza Caprilli di Pinerolo e organizzata dal Rotary Club. L’artista presenzierà l’esposizione in un incontro in programma il 15 settembre.

In mostra 133 fotografie, formato 185 per 125 firmate da Yann Arthus-Bertrand le quali fanno parte del progetto “La terre vue du ciel”, realizzato dal Arthus Bertrand nel 1994, con il patrocinio dell’Unesco.

Una sorta di inventario dei più bei paesaggi del mondo fotografati dal cielo, il cui obiettivo è testimoniare la bellezza della terra e proteggerla. Una mostra fotografica che ha fatto il giro del mondo, con installazioni in oltre 110 città e circa 120 milioni di visitatori, e che fino al 30 novembre approderà a Pinerolo in un luogo speciale: la Cavallerizza Caprilli, uno dei maneggi coperti più belli d’Italia. Questa esposizione sarà l’occasione per riflettere sui temi ambientali e per concentrarsi sull’aiuto di cui necessita il pianeta per essere tutelato. La mostra, visitabile dal lunedì alla domenica, mira a promuovere l’importanza della cura e tutela dell’ambiente per le persone e rientra in un più ampio progetto promosso dal Rotary Club Pinerolo.

Oltre all’esposizione fotografica, sono infatti previste due azioni: incrementare il patrimonio forestale della città e promuovere il rispetto dell’ambiente. L’iniziativa prevede la fornitura al Comune di Pinerolo di 200 alberi, ippocastani e tigli; la forestazione di una o più aree messe a disposizione dal Comune di Pinerolo, con la partecipazione delle scuole primarie e secondarie del pinerolese e piantumazione di circa 1.000 (mille) piccoli alberi forniti gratuitamente dalla Regione Piemonte. Per concludere il tutto in maniera ludica e intelligente, infine, una gara di plogging che si svolgerà a Pinerolo domenica 28 agosto.

Il plogging consiste nel raccogliere rifiuti che si trovano sul proprio cammino mentre si è impegnati a fare jogging o altre attività sportive all’aria aperta. Uno sport che genera benefici tangibili per la comunità e per gli atleti coinvolti, che permette di ripulire intere porzioni di territorio, urbano o montano, conferendo a un corretto riciclo e a nuova vita i rifiuti abbandonati.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo