pellet stufa
Economia
CASTELLAMONTE

La Russia ha bloccato il pellet: paura per un inverno al freddo

L’allarme dei produttori delle storiche stufe di ceramica e dei venditori

Il prezzo del pellet sale. Anche la legna non è immune dalle ripercussioni economiche della guerra in UcrainaIl pellet, in particolare, sta diventando costoso quanto un bene di lusso e c’è il rischio che, se il conflitto dovesse continuare ancora a lungo, potrebbe anche venire a mancare per la prossima stagione invernale, mettendo in difficoltà chi si affida ad una stufa a pellet per riscaldare la propria casa. Produttori e rivenditori del Canavese (di Castellamonte in particolare) sono in allarme, perché si riforniscono di pellet in Ucraina e Russia. Secondo alcuni rivenditori i rincari erano già iniziati con lo scoppio della pandemia ed ora i prezzi stanno aumentando ancora, sia perché si prevede che ci sarà penuria di materia prima, mancando l’apporto degli stati coinvolti nel conflitto, sia per i continui aumenti del carburante e, di conseguenza, delle spese di trasporto richieste dagli autotrasportatori, che nell’ultima settimana, secondo alcuni commercianti, sarebbero cresciute di 500 euro, da ricaricare sul prezzo dei singoli sacchi. Il prezzo medio attuale del pellet di aggira intorno ai 6,20, con un rialzo di 1,50 euro rispetto al periodo pre-pandemia e prima della guerra. Tra i commercianti c’è anche chi commenta che quest’anno sarà impossibile garantire una discesa dei prezzi per l’acquisto pre-stagionale: questa opinione è diffusa soprattutto nella zona di Ivrea. A confermarlo è Antonio Mei, di Ivrea, che commercia in pellet e legna da 45 anni: «Il 90% del pellet arriva dalla Russia, Bielorussia, Ucraina e paesi limitrofi, ma se continua l’embargo dei prodotti russi la quantità di pellet a disposizione potrebbe ridursi drasticamente, per non dire che potrebbe anche mancare. Se la guerra non dovesse fermarsi, non basterebbe un anno per riprendersi».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo