Xbox One, Ps4 e Pc

LA RECENSIONE – Destiny 2: Ombre dal Profondo

Destiny 2 diventa free to play e per festeggiare ci porta sulla luna con una nuova grande espansione: Ombre dal Profondo. Un prodotto destinato a cambiare il gioco e ad aprire nuovi orizzonti per Destiny 2, introducendo parecchie novità e allontanando, almeno per ora, l’ipotesi di un terzo capitolo. Segno che l’intenzione è quella di continuare a sviluppare il gioco, seguendo le indicazioni in arrivo dalla folta community che da anni continua ad affollare i server.

A portarci sulla luna è una intensa attività sismica che ha fatto uscire allo scoperto un Alveare. Inevitabile l’invio dei Guardiani in difesa della Fortezza Scarlatta ma in realtà l’intensa battaglia che vinciamo appena arrivati sul satellite è solo la punta dell’iceberg. Sulla luna infatti è spuntata anche una misteriosa piramide nera e Eris Morn, da noi rintracciata sul satellite, ci chiarisce quello che sembra essere il nostro vero obiettivo: trovare il modo di entrare nella piramide, un manufatto simile ad altri che i fans di Destiny dovrebbero avere già incrociato in passato, in grado di materializzare gli incubi, sotto forma dei nemici del passato già affrontati dai guardiani. Una trama affascinante quindi, in grado di piacere sia a chi è già un esperto della saga e anche a chi ci si avvicina per la prima volta.

Tante le novità anche dal lato del gameplay, con accorgimenti piccoli se presi uno a uno ma in grado di modificare notevolmente il gioco nel loro insieme. A cominciare dalla componente Gdr che acquisisce peso e importanza rispetto al passato, soprattutto perché adesso le statistiche delle armature sono raddoppiate, passando da tre a sei: recupero, forza, intelletto, disciplina, resistenza e mobilità. La personalizzazione è resa possibile dalle mod, che possono essere equipaggiate spendendo energia: ogni elemento ha dieci livelli (e ovviamente statistiche differenti). Le mod si possono comprare o raccogliere quando vengono lasciate cadere dai nemici uccisi ed e chiaro che dalla loro combinazione si possono ottenere una infinità di assetti, sempre più numerosi man mano che si procede con l’avventura. Andare a caccia delle mod per trovare quelle più adatte alle proprie caratteristiche vi occuperà parecchio tempo.

Tra le novità, una importanza fondamentale la riveste l’Occhio del guardiaporta, un manufatto potenziabile con 25 abilità differenti, che vanno a modificare le nostre armi e armature. Le abilità si sbloccano spendendo i punti abilità ma non in modo definitivo: è infatti possibile riprendersi i punti spesi per provare strade alternative, sempre alla ricerca della combinazione più adatta alle proprie caratteristiche. È facile intuire la vastità di possibilità offerte dalla possibilità di combinare la personalizzazione di mod e manufatto.

Novità anche per le armi che adesso potranno essere equipaggiate con proiettili Stordenti, Disturbanti e Perforanti. Come dicono i nomi, i primi stordiscono i nemici colpiti, i secondi li disturbano riducendone la resistenza e aumentando il tempo di ricarica delle loro abilità e i terzi perforano i loro scudi. Inutile dire che muoversi con armi di diverso tipo è vivamente consigliabile, in modo da essere pronti ed equipaggiati per qualunque incontro.

Dal punto di vista tecnico non ci sono invece grandi novità. Ombre dal profondo chiaramente sfrutta lo stesso motore di Destiny 2 e quindi non se ne discosta. Questa è una buona notizia visto che la grafica era di ottimo livello e tale è rimasta. A fare la differenza è quindi la realizzazione artistica, di ottimo livello: la luna presenta paesaggi e ambientazioni molti ispirate e affascinanti, a cominciare dalla piramide nera che ha il compito, perfettamente riuscito, di attrarre a sè il giocatore, accendendo in lui la curiosità di svelarne i misteri.

In conclusione, bisogna ancora ricorda che nei prossimi mesi arriveranno ancora molte novità ma già adesso Ombre dal profondo è un’espansione assolutamente da non perdere per tutti gli appassionati di Destiny 2, sia per chi aveva ormai messo da parte il gioco, sia per chi non ha mai smesso di portare il proprio guardiano in giro per pianeti. Ed è sicuramente il modo migliore per rilanciare un gioco su cui Bungie punta ancora molto e sul quale, con ogni evidenza, vuole continuare a puntare. Per la gioia dei fans.

Destiny 2: Ombre dal profondo è un gioco sviluppato da Bungie per Xbox One, Ps4 e Pc. La versione utilizzata per la recensione è quella per Xbox One.

 

VOTO 8

loop-single