destiny-2-luce
Tecnologia
Galleria 

LA RECENSIONE – Destiny 2: Oltre la Luce

Galleria 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Destiny 2 ci accompagna ormai da tre anni ma è ben lungi dall’essere anche solo vicino a salutarci. Oltre la Luce non è solo è la nuova espansione del gioco di Bungie ma anche il primo passo di un percorso che dovrebbe proseguire ancora a lungo, per la gioia dei tanti fans che continuano a trascorrere le proprie giornate con il gioco. In particolare, questo è il primo capitolo di una trilogia destinata a proseguire, almeno nei programmi, il prossimo anno con La Regina dei Sussurri e a concludersi nel 2022 con L’Eclissi.

In Oltre la luce dovremo vedercela con Eramis, la Kell dell’Oscurità intenzionata a utilizzare il potere della Stasi per vendicare il proprio popolo abbandonato dal Viaggiatore. Un intento dal quale cerca di farla recedere Variks, una vecchia conoscenza dei giocatori di Destiny, ma senza successo. E così entrano in gioco i Guardiani, protagonisti di un’avventura durante la quale rivestiranno un ruolo importante anche Eris, il Ramingo e l’Ignota e che si svolgerà principalmente sul freddo e poco ospitale Europa. Una location realizzata splendidamente, per farci muovere tra ghiacci e neve, esplorando anche antiche strutture abbandonate. La trama sarà approfondita soprattutto grazie ai diari che potremo mano a mano sbloccare e leggere per capire al meglio gli eventi.

L’espansione non è grandissima. Ci vorranno una decina di ore circa per concludere l’avventura, durante la quale dovremo eliminare gli aiutanti di Eramis prima di poterla affrontare, dopo aver esplorato Europa e il Cosmodromo e aver fatto i conti con la Stasi, il nuovo potere elementale originato dall’Oscurità e il primo a essere aggiunto alla selezione originale di Destiny. Una longevità che viene allungata anche dalla necessità di livellare il proprio personaggio prima di affrontare determinati nemici, lena il trovarsi di fronte a ostacoli quasi insormontabili.

Dal punto di vista del gameplay, la grande novità di Oltre la luce è l’introduzione di alcune sottoclassi con i poteri della Stasi per ognuna delle tre classi principali. Ognuna sarà dotata di particolari abilità, come ad esempio rallentare il nemico o immobilizzarlo. Poteri che limitano il movimento quindi, andando a modificare nel profondo la struttura del gioco, da sempre legata proprio alla necessità di non stare mai fermi. Una novità ben introdotta dalle parole di Kevin Yanes di Bungie: “Ci siamo chiesti: e se l’azione di gioco non si concentrasse sulla rapida eliminazione del bersaglio ma sulla possibilità di fermarlo e di determinare le priorità di acquisizione o di difesa? Questi sono degli elementi su cui non avevamo ancora giocato e con cui possiamo creare dei nuovi elementi destabilizzanti nel gameplay”. Più in dettaglio, ci saranno Stregoni vincolatori dell’ombra, in grado di evocare un bastone di stasi che spara proiettili in grado di congelare i nemici, immobilizzandoli all’istante. Il loro attacco corpo a corpo, Esplosione in penombra, consiste in una raffica di energia della stasi lanciata dal bastone che congela immediatamente i bersagli colpiti. Ci saranno poi i Cacciatori revenant che sfruttano il potere dell’Oscurità per rallentare i nemici, raddoppiando l’efficienza sul campo di battaglia. La super dei cacciatori, Silenzio e fragore, consiste in una coppia di kama che esplodono al contatto col bersaglio ed evocano una tempesta di stasi che rintraccia ed elimina quanto rimane. E infine i Titani behemot, che con la super scossa glaciale evocano un possente guanto di stasi e risolvono tutto a suon di pugni.

Dopo la fine della campagna, sarà possibile affrontare delle missioni aggiuntive per sbloccare ulteriori poteri, granate e abilità della classe. Provare quindi a sbloccare tutte le abilità per ogni classe significa dover affrontare campagna e missioni più e più volte: tentare di farlo vorrebbe dire aumentare a dismisura la longevità del titolo.

Ovviamente Destiny 2 sarà disponibile anche sulle nuovissime console Sony e Microsoft. La versione ottimizzata per Ps5 e Xbox Series è prevista per l’8 dicembre e offrirà la possibilità di giocare con una risoluzione 4K (Xbox Series X e PlayStation 5), a 60 fps, di personalizzare il campo visivo e altro ancora (Xbox Series X|S e PlayStation 5).

VOTO: 8

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo