gatti nervosi
Animali
I CONSIGLI UTILI

La primavera rende il gatto nervoso? Ecco i motivi di un cambio d’umore

Il micio selvatico e quello domestico possono reagire in modi diversi. Anche sull’accoppiamento

Tutti i mammiferi risentono dei cambi di stagione, dunque anche i gatti. Non è raro, per esempio, che un essere umano si senta sonnolento e apatico in autunno, magari durante una giornata piovosa. La minore insolazione autunnale e invernale può in effetti indurre un generale rallentamento dell’organismo, che tende a conservare le energie e a cullarsi in un piacevole rilassamento tutte le volte che può.

I GATTI SELVATICI
I gatti selvatici rispondono in maniera particolarmente evidente all’arrivo della bella stagione. Quella è l’epoca in cui devono fare riserva di cibo per affrontare l’inverno successivo ed anche la stagione in cui devono darsi da fare per trovare un compagno o una compagna con cui accoppiarsi e mettere al mondo nuovi micetti. Non fa meraviglia, dunque, che questi gatti nella bella stagione siano attivi per un terzo del giorno e per tre quarti della notte. Si riposano solo all’alba e al crepuscolo, ma ne hanno ben donde.

I GATTI DOMESTICI
Per i gatti domestici è tutta un’altra storia, anche perché spesso, soprattutto in città, accade che i mici di casa siano stati castrati o sterilizzati, il che ne può alterare il comportamento in maniera significativa. Peraltro non è detto che sterilizzare o castrare i gatti elimini in loro qualunque istinto all’accoppiamento (gatto calore periodo riproduzione). Non è affatto raro osservare un aumento di attività nei gatti di casa e talvolta si possono notare anche comportamenti un po’ strani. Arrivato il caldo, il gatto può diventare nervoso, irritabile, scorbutico, imprevedibile. Soprattutto se non è stato castrato o sterilizzato. Ma niente paura, di solito è la risposta normale del micio al cambio dei suoi livelli ormonali, che a loro volta dipendono dall’allungarsi delle giornate e dall’aumentare delle ore di luce. In altri termini, la primavera è la stagione in cui i gatti vanno in calore, il che può spiegare molti comportamenti un po’ così.

L’ACCOPPIAMENTO
La stessa bella stagione che risveglia l’istinto all’accoppiamento può anche indurre il gatto a risparmiare le forze nelle ore più calde della giornata. Se è molto caldo, infatti, è facile che troviate il vostro micio addormentato all’ombra, e con ottime giustificazioni. A maggior ragione se il gatto è selvatico rimanere attivo nelle ore più calde, specie d’estate, potrebbe portarlo a disidratarsi.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo