lo russo sindaco gn
Politica
SALA ROSSA

La prima battaglia per Lo Russo: «Programma poco coraggioso»

Pioggia di emendamenti in vista del prossimo consiglio comunale

Con un’inusuale mossa di bon ton politico, il sindaco Stefano Lo Russo ha presentato martedì pomeriggio le linee programmatiche del suo mandato ai capigruppo delle opposizioni che siedono in consiglio comunale. Un incontro dai toni garbati, distesi. In altre parole, la calma prima della tempesta. In questi giorni infatti gli schieramenti delle forze di minoranza sono affaccendati nella stesura di un corposo pacchetto di emendamenti da presentare in aula lunedì. Si affilano le armi per la prima vera battaglia politica del mandato Lo Russo.

«È un programma poco ambizioso e difetta di coraggio» commenta la capogruppo del Carroccio Elena Maccanti. La Lega ha già nel cassetto diversi emendamenti relativi al sistema delle piste ciclabili della città. «Va modificata anche l’attuale Ztl e serve un progetto per nuove pedonalizzazioni» commenta il consigliere Fabrizio Ricca. Prioritario poi l’impegno, economico e in termini di risorse, nei confronti delle Circoscrizioni. «Non faremo sconti» assicura anche Paola Ambrogio di Fratelli d’Italia. «La partita è importate e non c’è più la scusa della mancanza risorse – prosegue -. Sarà però fondamentale capire come spendere bene i soldi che arriveranno». Centrale per la consigliera è inoltre il tema della sicurezza. «Dobbiamo passare dalla campagna elettorale ai fatti, con strumenti che possano fungere da deterrenti concreti». Ha in serbo un’opposizione di merito anche il capogruppo di Forza Italia, Domenico Garcea. «Non faremo ostruzionismo, non è nel nostro Dna» assicura, ma su alcuni temi preannuncia battaglia. «Sui lavori della linea due della metropolitana, ad esempio, saremo attentissimi – spiega -. Vogliamo dare un segnale alle periferie, soprattutto alla zona nord della città, dove dovrebbero partire i lavori per la nuova linea». Pur avendo apprezzato l’incontro preliminare, si prepara a dare battaglia a Lo Russo anche il capogruppo dei Cinque Stelle Andrea Russi. «Vorrei vedere scritto nero su bianco il mantenimento della tassa giornaliera per i mercati» anticipa. Ipotizzando circa una trentina di emendamenti per gruppo, la prossima seduta del consiglio comunale si preannuncia come il primo vero terreno di scontro tra il sindaco Lo Russo e le forze di minoranza.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo