Viale Boiardo aspetta la pedonalizzazione
News
VIALE BOIARDO

La pandemia mette in stand by anche il progetto Ztl Valentino

Cantieri rinviati, se ne parlerà dopo la chiusura dell’ospedale Covid

I viali Boiardo e Millo diventeranno pedonali ma sul “quando” ancora non si hanno certezze. Gli effetti della pandemia da Covid 19 sulla città di Torino hanno avuto ripercussioni anche sul progetto Ztl Valentino, presentato dal Comune di Torino due anni fa per rilanciare l’area del parco di corso Massimo D’Azeglio. Un piano che piace anche alle associazioni, in primis a Pro Natura, ma che di fatto è stato rimesso in cantina per motivi legati al virus.

Nemmeno nell’ultima “comitato di gestione” del Valentino si è saputo qualcosa di più. Parte della colpa, se non tutta, è del Covid Hospital. Allo stato attuale inutile ma con un cantiere temporaneo sarà impossibile veder partire i lavori di pedonalizzazione. «L’obiettivo della Circoscrizione 8 – spiega il vicepresidente, Massimiliano Miano -, è ottenere l’apertura del padiglione V per dare un sfogo alla risposta della mancanza di posti auto. In questo modo se ne recupererebbero l’80%».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo