corte dei conti
News
IL COMUNE

La pandemia ci costa 45 milioni. Mazzata sul bilancio della città

La nuova relazione della Corte dei Conti avverte: «Il Piano di rientro va rifatto»

L’anno del Covid costa quasi 46 milioni al Comune di Torino. E la Corte dei Conti avverte che il Piano di rientro va ridisegnato alla luce dei cambiamenti derivati dalla pandemia«Nonostante la chiara criticità della situazione, l’amministrazione ritiene di non essere ancora nelle condizioni di riattualizzare il Piano, verosimilmente anche in relazione all’imminente scadenza del mandato elettorale» lancia l’allarme la Corte dei Conti, che pone al 15 marzo la nuova deadline per la consegna del piano di interventi.

Intanto gli incassi parlano chiaro, si passa dai 791.351.816,91 euro di entrate del 2019 ai 745.568.287,62 dello scorso anno. Un calo che riguarda la “pura cassa” legata ai tributi, vale a dire la somma dei mancati pagamenti di Imu, Tari, imposta di soggiorno e altre spese che normalmente entrano nelle tasche di Palazzo Civico. La morosità, antica piaga del Comune, è evidentemente aumentata ma risulta meno preoccupante grazie alla stampella dello Stato per il 2020.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo