image001-1
Sport
La squadra toglie i veli al Mirafiori Motor Village

BASKET. La nuova Fiat Torino si presenta: “L’obiettivo sono i playoff”

Il vicepresidente Forni: “Abbiamo un roster completo. Vogliamo anche passare il primo turno di Eurocup”

Presentazione ufficiale al Mirafiori Motor Village della Fiat Torino 2017/18, realtà che si appresta ad iniziare la sua terza stagione consecutiva nella massima serie del basket italiano e riporterà dopo quasi 30 anni il movimento cestistico internazionale a Torino, grazie all’EuroCup. Il via all’incontro con i media e gli sponsor è stato dato dal padrone di casa, Luca Napolitano (Head of Fiat Brand Emea Region) che ha salutato i presenti e passato la parola al moderatore, Marco Galli. Spazio quindi al presidente della Fiat Torino AuxiliumAntonio Forni: “Lo slogan di questa stagione, dopo quello “Aux is Back” della prima e l’ingresso della Fiat nella scorsa come title sponsor, è “Salto di Qualità”, con evidente riferimento al potenziamento del progetto sportivo nella sua totalità: roster, staff tecnico ed obiettivi.
Risultato immediato del nuovo corso sportivo: la partecipazione all’EuroCup con il ritorno di Torino in Europa dopo 30 anni di assenza; perché la wild card e’ essenzialmente legata al riconoscimento dei meriti sportivi e della solidità e serietà del Progetto.

Risultato auspicato: la partecipazione alle final-eight di Coppa Italia ed ai play-off. Nessuno può predire la classifica finale del campionato, né efficienza e competenza possono annullare l’alea fisiologica dello sport (non ci sarebbero altrimenti emozioni e spettacolo). Siamo però sicuri di presentare quest’anno al nostro Pubblico ed ai nostri Sponsor una squadra ed uno staff di altissimo livello, tecnico e morale, potenzialmente in grado di raggiungere qualsiasi risultato. Tre dunque le tematiche specifiche nell’ultimo triennio, ma unico il filo conduttore, che si sostanzia in un sostantivo: crescita”. 

Il secondo intervento è stato quello del vicepresidente esecutivo Francesco Forni: “Sono convinto che saremo protagonisti nella stagione che sta per avere inizio. Il roster è profondo, composto da 12 giocatori veri. Prima ancora che abili cestisti sono uomini dai grandi valori. Il nostro obiettivo in serie A è inserirci nella fascia di squadre subito a ridosso di Milano, alla pari con Venezia, Sassari e Avellino e nel contempo superare il primo turno di EurcoCup. La nostra parola d’ordine deve essere la difesa, vera chiave di volta nell’architettura della partita di basket. Auspico un anno di soddisfazioni e divertimento per il nostro pubblico che invito a seguirci con l’ormai consueto trasporto. Abbiamo bisogno del suo sostegno, in campionato e in coppa”.

Così il DG della Fiat Torino Auxilium Renato Nicolai: “Viviamo tutti all’interno della Società questa grande avventura con molta passione. Siamo consapevoli che più salgono gli obiettivi e maggiore deve essere l’impegno per raggiungerli. Vogliamo che tutte le componenti che gravitano attorno alla Società, ovvero Sponsor, Pubblico, Istituzioni, contribuiscano a farci sempre più diventare un modello per il movimento del basket italiano”.

Emozionato il coach della Fiat Torino Auxilium, Luca Banchi, chiamato al tavolo dei relatori dal presidente Antonio Forni: “Mi ritrovo a parlare in questa sala che è stata sede della mia prima uscita torinese e sono onorato della cosa. Il mio compito è quello di preparare la squadra a dare il meglio. Stiamo lavorando per questo curando ogni dettaglio e i risultati sportivi, ai quali il destino di tutti noi è legato, saranno la logica conseguenza di quanto stiamo producendo e produrremo. Voglio spingere me stesso e i ragazzi al limite per poter esprimere al massimo le potenzialità consapevole del fatto che su di noi ci sono grandi aspettative”.

La chiusura ancora a Luca Napolitano (Head of Fiat Brand Emea Region): “A noi il basket piace molto per un motivo molto semplice, non è solo il secondo sport più seguito in Italia ma anche quello più visto dalle famiglie. La nostra missione è quella di fabbricare e vendere auto per le famiglie. Ed in più, quando si parla di Torino ci piace scendere in campo in prima linea e per questo stiamo mettendo nel progetto tanto entusiasmo, energia e determinazione”.

Fiat Tipo auto ufficiale della squadra: “Abbiamo fatto una prova molto semplice – prosegue Luca Napolitano – abbiamo preso 5 giocatori della Fiat Torino con le loro sacche e palloni, li abbiamo messi nella Tipo ed entravano tutti perfettamente anche con le gambe allungate!

La vettura, soprattutto la versione Station Wagon, si caratterizza per la grande versatilità, per il tanto spazio ed inoltre anche perché ha sempre il prezzo giusto, questi gli elementi che la rendono ideale per le famiglie.”
Agli interventi dei relatori ha fatto seguito la presentazione dei singoli giocatori e dello staff, quindi la consegna delle chiavi dell’auto da parte di Luca Napolitano a Peppe Poeta, per il secondo anno capitano della Fiat Torino Auxilium. Applausi. Questa sera, ore 20, sarà già tempo di nuove sfide di campo, con l’amichevole al PalaRuffini contro l’Olimpija Lubiana.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo