(foto di repertorio depositphotos).
News
E’ successo a Torino

La moglie lava i piatti ma per lui sono puliti. E giù botte col manico di scopa

La donna esce sul pianerottolo e chiede aiuto. Vicina di casa la sente e chiama la polizia: arrestato il marito violento

Alla fine non ce l’ha più fatta e ha detto basta ad un matrimonio violento e burrascoso. Non ha più retto alle innumerevoli violenze fisiche e psicologiche subìte dal marito-padrone. L’uomo, così come ha raccontato la donna alla polizia, era sempre stato aggressivo nei suoi confronti, anche per futili motivi. Bastava un non nulla per scatenare la sua violenza. La malcapitata era già finita al pronto soccorso diverse volte.

PICCHIATA CON IL MANICO DI SPOSA
A inizio mese, gli agenti della Volante sono intervenuti nell’abitazione dei due coniugi, allertati da una vicina alla quale la donna, esasperata, aveva chiesto aiuto. Ancora una volta, l’uomo le si era scagliato contro un banale motivo. Era primo mattino, la signora stava lavando delle stoviglie sporche ma il marito le riteneva pulite e pertanto, a suo dire, non andavano lavate. Da qui la reazione dell’uomo che prima ha spintonato la moglie e poi l’ha colpita più volte alla testa, alle braccia e alle gambe con il manico di una scopa fino a spezzare l’asta in legno.

ARRESTATO IL MARITO VIOLENTO
Con difficoltà la vittima è riuscita a raggiungere il pianerottolo ed a chiedere aiuto.  Quando gli agenti sono giunti sul posto, la donna era riuscita a scendere in strada ed il marito si era rinchiuso in casa. I poliziotti hanno arrestato l’uomo di 76 anni per il reato di maltrattamenti in famiglia. La donna, medicata al pronto soccorso, guarirà in 7 giorni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo