shade
Spettacolo
INTERVISTA

«La mia “hit dell’estate” è pronta. Canterò in ricordo di mio papà»

Da oggi in circolazione il nuovo brano di Shade, il rapper torinese dei record

Tempo d’estate, tempo di Shade. Ci ha abituato bene il giovane rapper torinese originario di Borgo Vittoria, classe 1987 (oltre 150 milioni di views, 60 milioni di stream, oltre 1.400.000 ascoltatori mensili su Spotify), che da qualche anno non sbaglia un colpo e che, dopo il successo nel 2017 di “Bene ma non benissimo” e nel 2018 con “Amore a prima ista”, è pronto adesso a colorare la stagione più calda dell’anno con un nuovo pezzo. E’ “La hit dell’estate”, da oggi in circolazione (anche colonna sonora dello spot dei Fonzies) insieme con il video che vede protagonista niente di meno che la bombastica Ludovica Pagani, tra le fashion blogger più amate del momento. Un lavoro atteso, così come tutti i brani di Shade, un pieno di creatività a buona musica, che nasce dalla collaborazione con Gabry Ponte e Jaro. Un lavoro importante, il più importante per Vito Ventura (suo vero nome) che negli ultimi tempi si era allontanato dai social e dalla vita pubblica per stare vicino a suo papà Nicola nel corso delle fasi finali del brutto male che circa un mese fa l’ha portato via. Un dolore immenso al quale Shade ha deciso di reagire mettendo da parte le lacrime per lasciare posto solo all’energia e alla positività.

«Sì, lo voglio fare per lui, per mio papà cui dedico anche questa canzone. Gli sono stato vicino fino alla fine, lasciando da parte la vita sociale e il lavoro, ma in quel momento dovevo essere lì per lui. L’ho accompagnato facendogli ascoltare ogni giorno la sua musica preferita, i Police, i Pink Floyd. E adesso “La hit dell’estate” è tutta per lui».

E già si sente il profumo di un nuovo tormentone…
«Questa è una responsabilità non indifferente che mi porto dietro. Speriamo di ripetere la tradizione, il successo degli scorsi anni».

Come nasce “La hit dell’estate”?
«Le mia canzoni hanno sempre un non so che di strano, mi piace giocare con la musica, le parole, i video e creare situazioni. “La hit dell’estate” parla di questa ragazza che quando balla è così bella da fare girare tutti, la si riconosce subito, proprio come le hit estive».

E la ragazza in questione non è una qualunque, ma la bellissima Ludovica Pagani…
«Sì, siamo molto amici, pensi che la conosco da quando aveva “solo” 15.000 follower. E’ molto bella, è vero, ma è anche una ragazza ironica che sa divertirsi, non si dà arie e soprattutto ha lavorato molto nella vita».

Ludovica, Gabry Ponti e Jaro, una squadra forte. Dove vuole arrivare Shade?
«In estate cerco di fare sempre cose strane, grosse. Ho usato una bozza di Gabry, Jaro poi l’ha riarrangiata introducendo trombe e trombone spingendo il brano verso un ritmo più afro che latino americano».

Che estate sarà quella di Shade?
«Sarò molto in giro, ho tante date dal vivo».

Chi teme di più come rivale per il titolo di “re dei tormentoni”?
«Ovviamente Fabio Rovazzi, anche se lui non si ritiene un cantante è quello che per stile e creatività si avvicina di più al mio rap. E poi è geniale, stiamo a vedere».

L’ultima volta che ci siamo sentiti stava per partire per il suo primo Festival di Sanremo con Federica Carta. Che esperienza è stata?
«Ci siamo divertiti tantissimo e siamo soddisfatti del risultato. Siamo stati il terzo brano più trasmesso nelle radio per molto tempo, peccato, però, che i critici abbiano consumato più inchiostro per scrivere di un presunto fidanzamento con Federica che della nostra musica… A Sanremo ho stretto anche nuove amicizie, come con Il Volo, soprattutto con Ignazio, verrà a trovarmi a Torino per andare a vedere insieme la nostra Juventus».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo