strisce
News
VIA NIZZA

La metro “cancella” le strisce: «Rischiamo la vita ogni giorno»

Oltre al cantiere sono spariti anche gli attraversamenti davanti al Lingotto

Oltre al cantiere della metropolitana sono sparite anche le strisce pedonali dall’asfalto. Così attraversare la strada in prossimità del palazzone del Lingotto Fiere, in via Nizza, è diventato estremamente rischioso. Le auto in transito non si fermano più e i pedoni, non pochi, rischiano la vita per passare da un marciapiede all’altro. A segnalare il problema, in questi giorni, ci hanno pensato i residenti del quartiere, evidentemente preoccupati a causa dell’assenza delle zebrature. «Il cantiere della metro che restringeva via Nizza – spiegano -, è stato eliminato da oltre un mese, ma ancora nessuno ha provveduto a disegnare le strisce pedonali». Non bastasse questo sono praticamente scomparse anche le strisce gialle “provvisorie”, presenti pochi metri più avanti. Mentre qualche cittadino, ironicamente ma non troppo, ha già fatto notare che «le strisce blu sono state ridipinte subito, senza perdere tempo». Un problema attenzionato dalla Circoscrizione 8 che ha chiesto e ottenuto dalla Città tutta una serie di lavori di restyling del tratto interessato da nove anni di scavi per la realizzazione delle fermate Italia ‘61 e Bengasi. «Stiamo coordinando le operazioni – ha spiegato il vicepresidente, Massimiliano Miano -. Quello davanti al Lingotto è un attraversamento pedonale importante, utilizzato come interscambio per la linea 18 che ferma su via Genova e – ovviamente – anche per il centro commerciale. A breve ne parleremo con Gtt per la tracciatura della segnaletica». Negli ultimi mesi sono stati rimossi i binari da via Nizza mentre recentemente, tra i civici 367 e 371, hanno fatto la loro comparsa panchine e archetti porta bici.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo