pulmann malasosta
News
CORSO RACCONIGI

La malasosta blocca gli autobus: «Questo progetto è da rivedere»

Il tratto tra le piazze Marmolada e Robilant nel mirino dei commercianti

«Il Comune trovi una soluzione al più presto. Questa strada è diventata una trappola». Da corso Racconigi, ormai, la supplica è pressoché unanime: così non si può più andare avanti e la viabilità va rivista. Nel mirino, il tratto “maledetto” tra piazza Marmolada e piazza Robilant, rifatto nuovo di zecca lo scorso autunno con l’arrivo della pista ciclabile. Una riqualificazione necessaria e in preventivo da anni, ma che finora ha creato più problemi che migliorie. L’altro ieri l’ultimo caso. Una macchina ha preso fuoco, ma i pompieri sono rimasti imbottigliati nella coda e così il rogo ha potuto raggiungere altre tre vetture. Bloccata, due settimane fa, anche un’ambulanza con le sirene spiegate. Ma la lista di casi borderline è lunga.

A dicembre una vettura in malasosta aveva arrestato il percorso di tre autobus e si era sfiorata la rissa in mezzo alla strada. E non sempre è colpa dei conducenti che parcheggiano male o sostano in doppia fila, perché a creare il caos può anche essere un carro attrezzi che sta soccorrendo un veicolo incidentato e una volta persino un funerale ha generato un imbuto. La situazione è sostanzialmente questa: con l’arrivo della ciclabile, per non perdere troppi posti auto si è optato per i parcheggi a spina di pesce anziché in linea. Soluzione che ha però ristretto ancora di più la carreggiata aumentando così gli ingorghi.

Che fare quindi? A metà novembre residenti e circoscrizione Tre avevano espresso al Comune le loro perplessità, proponendo anche soluzioni come far tornare in linea i parcheggi di quel tratto e posizionarne a spina in alcune vie laterali da far diventare a senso unico. Palazzo Civico aveva promesso di monitorare il traffico con attenzione, dopodiché ci sarebbe stato un nuovo incontro tra le parti. «La situazione era già critica prima della riqualificazione – così Alberto Pilloni, consigliere Pd della Tre – ma ora bisogna fare qualcosa perché se un’ambulanza non può passare è un problema grave». Insomma, urge un intervento, che i residenti sperano «arrivi prima che ci scappi il morto».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo